Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Daniele Bellot, dopo un mese in terapia intensiva, si č fortunatamente ripreso

AVVOCATO IN COMA: INDAGATI I TRE MEDICI CHE LO HANNO OPERATO

La Procura ipotizza l'accusa di lesioni gravi e ordina una perizia


VITTORIO VENETO – (gp) Sono tre i medici iscritti nel registro degli indagati per la vicenda che ha visto come sfortunato protagonista l'avvocato Daniele Bellot. Il noto penalista, 57 anni con studio a Vittorio Veneto, era uscito dal coma farmacologico indotto il 2 dicembre scorso dopo un mese in terapia intensiva. Dopo essere stato sottoposto a un intervento chirurgico di routine al naso in day hospital nell'ospedale di Vittorio Veneto, il quadro clinico dell'avvocato Bellot era precipitato tanto da rendere necessario il trasferimento all'ospedale Ca' Foncello di Treviso. A dare la notizia del miglioramento delle condizioni di salute del legale erano stati i suoi colleghi di studio. Contemporaneamente era scattato un esposto alla Procura di Treviso per aprire un'inchiesta sul caso: il pm Massimo De Bortoli, analizzati i fatti, ha scelto di indagare i tre medici che avevano in cura il legale e che hanno eseguito l'intervento. L'ipotesi di reato è quella di lesioni colpose gravi: ora però servirà una perizia per stabilire se ci siano state o meno responsabilità mediche nel drammatico esito di quello che doveva essere un banale intervento chirurgico.