Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'intervista a Luisa Marini, Annalisa Milani, osservatrice Onu e Laura Vendrame

L'INCONTRO: L'EMIGRAZIONE FEMMINILE DI IERI E DI OGGI

Giovedì 13 marzo alle 16.30 a Palazzo Rinaldi di Treviso


TREVISO - (ag) “L'emigrazione femminile di ieri e di oggi” è il titolo della tavola rotonda che si terrà giovedì 13 marzo alle 16.30, nella sala verde di Palazzo Rinaldi. L'evento, organizzato dalla sezione trevigiana dell'associazione internazionale “Trevisani nel mondo”, nasce da un'idea della sua vicepresidente, Luisa Marini, che ha voluto mettere in luce il fondamentale ruolo della donna nell'esperienza migratoria.

Nei nostri studi sono state ospiti Luisa Marini, Annalisa Milani, osservatrice di pace dell'Onu e Laura Vendrame, presidente della Consulta femminile di Treviso, che anticiperanno alcuni temi che verranno affrontati nel pomeriggio di giovedì.

Partire per cercare un lavoro, una vita migliore. Se il sogno di migliorare le proprie condizioni di vita era l'impulso ad abbandonare la propria terra, non poche erano le fatiche per realizzarlo. Chi partiva, fino al dopoguerra, doveva affrontare condizioni ancora peggiori: dormire in capanne, talvolta all'addiaccio, lavorare duramente.

Non erano solo uomini ad emigrare, sottolinea Laura Marini. Anche le donne lasciavano la loro casa per seguire il marito, la famiglia. Alla donna, simbolo di coesione famigliare, nonché sociale, viene dedicato questo incontro, per far riflettere sulle difficoltà legate non solo ai sacrifici e alla precarietà lavorativa o abitativa, ma anche alle questioni legate alla maternità e al ruolo positivo della donna nel raggiungimento dei successi dell'emigrazione italiana. Il tema dell'emigrazione, oggi quanto mai attuale, verrà declinato anche al presente con testimonianze di donne che hanno vissuto l'esperienza migratoria.

Non solo donne che sono partite da Treviso, ma anche donne che qui sono giunte da altri Paesi.