Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nuove difficoltà per l'azienda erede della ditta di serramenti di S. Biagio

LAVORATORI SENZA STIPENDIO: SCIOPERO AD OLTRANZA ALLA PANTO

I 75 dipendenti avanzano quattro mensilità, dichiarato lo stop


SAN BIAGIO DI CALLALTA - Sciopero totale alla Panto. I lavoratori dell'azienda di serramenti non ricevendo lo stipendio da quattro mesi hanno hanno deciso di scendere in assemblea permanente e, da venerdì scorso, non svolgono più alcuna attività: la fabbrica è dunque ferma. I 75 dipendenti chiedono il versamento in tempi rapidi di almeno uno o due mensilità arretrate, altrimenti sono pronti ad attuare anche forme di protesta più dure. La Panto Finestre srl, questa la denominazione ufficiale, era ripartita nel gennaio scorso, dopo una grave crisi e una mobilitazione sindacale durata mesi: la vecchia ditta originaria è stata dichiarata fallita ed era stata fondata una nuova società, che aveva preso in affitto lo stabilimento di San Biagio e riassunto una parte degli addetti. L'operazione, tuttavia, non sembra stia ottenendo i risultati sperati ed ora, come confermano questa vicenda, anche la nuova entità naviga in cattive acque.

 

Nella foto, una manifestazione attuata davanti all'azienda durante la crisi del 2012.