Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, alle operazioni di controllo di stamane ha partecipato anche il preside

BLITZ ANTIDROGA ALL'ISTITUTO BESTA IN BORGO CAVOUR E A SAN PELAJO

Carabinieri e nucleo cinofilo in azione: nessuna irregolarità


TREVISO - I carabinieri della Compagnia di Treviso, in collaborazione con il Nucleo cinofili di Torreglia, hanno eseguito stamattina dei controlli “antidroga” in alcuni istituti scolastici superiori cittadini. In particolare, è stato ispezionato l’istituto “Fabio Besta”, nella sede centrale di Borgo Cavour e nella succursale di via San Pelaio, alla costante presenza del dirigente scolastico che ha seguito tutta l’attività. Dal controllo, eseguito con i cani addestrati alla ricerca di stupefacenti e che ha riguardato tutti i locali dei plessi scolastici e degli alunni presenti, non sono emerse condotte illecite. Le operazioni, che verranno ripetute nelle prossime settimane, rientrano in una più ampia attività di prevenzione e repressione, condotta dall’Arma dei Carabinieri, nel campo del consumo e del traffico di sostanze stupefacenti che, soprattutto tra i giovani, ha tuttora un forte radicamento, specie per quanto concerne le droghe “leggere”, come hashish e marijuana, più facili da reperire e ritenute, a torto, meno dannose.

Galleria fotograficaGalleria fotografica