Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, alle operazioni di controllo di stamane ha partecipato anche il preside

BLITZ ANTIDROGA ALL'ISTITUTO BESTA IN BORGO CAVOUR E A SAN PELAJO

Carabinieri e nucleo cinofilo in azione: nessuna irregolarità


TREVISO - I carabinieri della Compagnia di Treviso, in collaborazione con il Nucleo cinofili di Torreglia, hanno eseguito stamattina dei controlli “antidroga” in alcuni istituti scolastici superiori cittadini. In particolare, è stato ispezionato l’istituto “Fabio Besta”, nella sede centrale di Borgo Cavour e nella succursale di via San Pelaio, alla costante presenza del dirigente scolastico che ha seguito tutta l’attività. Dal controllo, eseguito con i cani addestrati alla ricerca di stupefacenti e che ha riguardato tutti i locali dei plessi scolastici e degli alunni presenti, non sono emerse condotte illecite. Le operazioni, che verranno ripetute nelle prossime settimane, rientrano in una più ampia attività di prevenzione e repressione, condotta dall’Arma dei Carabinieri, nel campo del consumo e del traffico di sostanze stupefacenti che, soprattutto tra i giovani, ha tuttora un forte radicamento, specie per quanto concerne le droghe “leggere”, come hashish e marijuana, più facili da reperire e ritenute, a torto, meno dannose.

Galleria fotograficaGalleria fotografica