Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Atto dovuto per sequestrare gli autoarticolati e controllare i cronotachigrafi

AUTO SCHIACCIATA DA DUE CAMION: INDAGATI ENTRAMBI I CONDUCENTI

Le vittime sono Bruno Zanchetta, 65 anni, e Nocolaj Mengo, 29 anni


CASTELLO DI GODEGO – (gp) I due camionisti che in sequesnza hanno centrato l'auto di Bruno Zanchetta, ex vigile urbano bassanese di 65 anni, e di Nicolaj Mengo, cuoco 29enne di Caerano San Marco, sono stati iscritti nel registro degli indagati per l'ipotesi di reato di omicidio colposo. Un atto dovuto per consentire il sequestro degli autoarticolati (visto che la responsabilità del sinistro sembra tutta a carico della Lancia Y che non avrebbe rispettato uno stop immettendosi sulla regionale 245 provenendo da via Chioggia) e per disporre un supplemento d'indagine in merito alla velocità tenuta dai due mezzi. Se da un lato la dinamica risulta chiara, da approfondire rimane infatti la condotta di guida dei due camionisti (il 32enne romeno di San Donà di Piave Marian Bazdaga Benone, il primo a impattare con l'auto, e il 60enne di Romano d'Ezzelino Mario Cioffi, il secondo a entrare in contatto con l'utilitaria): il limite in quel tratto di strada è di 50 km/h e l'analisi dei cronotachigrafi potrà permettere di stabilire se ci siano state o meno anche loro responsabilità nell'accaduto. Di certo c'è che la Lancia Y è rimasta letteralmente stritolata tra i due camion, venendo completamente distrutta nell'impatto a tenaglia. Nulla da fare per i due dipendenti del ristorante “La Palma” di Mussolente. La polizia giudiziaria è stata anche incaricata dal pm titolare delle indagini di fotografare i due cadaveri per acquisire ulteriori elementi per stabilire l'esatta dinamica dello schianto.