Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Venerdì 14 marzo al Teatro Duse "Mio figlio era come un padre per me"

AD ASOLO IN SCENA I TRENTENNI E LA CRISI, SECONDO I FRATELLI DALLA VIA

Lo spettacolo dei vicentini Marta e Diego Dalla Via, premio Scenario 2013


ASOLO - “Se la prima generazione ha lavorato, la seconda ha risparmiato, la terza ha sfondato, quale compito e quale posto spetta a questa generazione? Noi – è l’amara risposta dei fratelli Dalla Via, di scena questa sera al Teatro Duse di Asolo – viviamo per arrivare primi e negare di avere vinto. Viviamo per riscrivere le nostre ultime volontà.” I vicentini Marta e Diego Dalla Via, lei 35 anni, lui 30, presentano il loro ultimo lavoro, Mio figlio era come un padre per me, premio Scenario 2013. In scena – come nella vita – sono una coppia di fratelli. Con sguardo lucido, ironico e a tratti cinico, i Dalla Via mettono in scena la generazione dei trentenni, alle prese con le loro contraddizioni, il raffronto-scontro con le generazioni precedenti e una perenne ansia da prestazione che li rende incapaci di vivere il presente.

Per uscire da questi crisi che ha “rovesciato addosso” lo specchio del benessere, architettano una soluzione ingenua e grottesca, l’omicidio dei genitori.

 

Con Mio figlio era come un padre per me, la rassegna Centorizzonti conferma la scelta di dare voce e spazio agli artisti veneti, con un occhio particolare nei confronti dei nomi emergenti, non ancora noti al grande pubblico, ma che, come nel caso dei Dalla Via, hanno già dimostrato il loro talento, raccogliendo numerosi premi e riconoscimenti. Marta ha ricevuto il premio Off del Teatro Stabile del Veneto come migliore interprete 2013.

 

Il programma di Centorozzonti prevede altri due appuntamenti nel mese di marzo: sabato 22 marzo, nella sala consiliare di Cavaso del Tomba, sarà la volta di Mario Perrotta, migliore interprete per il premio Ubu 2013, con il suo Italiani Cìncali, mentre domenica 30 marzo il Palamaser a Maser ospiterà Cirk di Pantakin Circoteatro questa volta esplicitamente dedicato a ragazzi e adulti insieme.

 

Per info: www.echidnacultura.it

 

Biglietti:

Intero 13 euro

Ridotto 10 euro