Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In manette a Spresiano i presunti autori dei colpi messi a segno a Udine

RAPINE IN UNA TABACCHERIA E IN UN PANIFICIO: DUE ARRESTI

In cella i trevigiani Nicola Piperis, 24 anni, e Marco Hudorovic, 45 anni


SPRESIANO - (gp) Sono stati arrestati e portatio nel carcere di Udine due trevigiani considerati gli autori di due rapine ai danni di una tabaccheria e un panificio nell'udinese e di un terzo colpo in una latteria del pordenonese. Si tratta di Nicola Piperis, 24enne di Conegliano, e di Marco Hudorovic, 45enne di Udine. I due, su cui pendeva un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Udine per i primi due colpi, sono stati rintracciati dai carabinieri di Treviso in un'abitazione di Spresiano. Si presume che avessero appena messo a segno il terzo colpo, sul quale però le indagini sono in corso. A finire nel mirno dei due, una tabaccheria di Mereto di Tomba il 14 febbraio scorso (bottino 3.500 euro dopo aver minacciato i titolari con un taglierino) e un panificio di Ragogna (bottino 300 euro, arma usata stavolta un coltello). Sarebbe di 300 euro anche il bottino dell'ultimo colpo nella latteria di Valvasone.