Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, la famiglia uscirÓ definitivamente dalla gestione dello storico gruppo

ANCHE LA VIGILANZA COMPIANO IN AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA

Dopo Nes, presentata richiesta anche per l'Istituto e la sicurezza


TREVISO - Il gruppo Compiano ha presentato istanza di ammissione all'amministrazione straordinaria per Istituto di vigilanza Compiano e per La Sicurezza. Se la domanda sarà accetta, segnerà l'uscita definitiva della famiglia propietaria dall'azienda, fondata nel 1929 da Luigi Compiano, nonno degli attuali titolari. "Una decisione, dolorosa certo, ma l'unica possibile per perseguire l'obiettivo che ci siamo prefissati", spiega in un comunicato il presidente Marco Compiano. Gli obiettivi, spiega, sono la continuità aziendale e la tutela dei posti di lavoro. Pur continuando ad avere un buon volume di lavoro, il caso della controllata Nes ha avuto pesanti ripercussioni sugli equilibri finanziari dell'Istituto (che ne deteva il 40%). Di fronte alla crisi di liquidità, sono state vagliate varie ipotesi: la ricapitalizzazione, l'ingresso di nuovi soci (erano state intavolate trattative con almeno due gruppi di rilevanza nazionale), il concordato o il fallimento. Si è puntato sull'amministrazione straordinaria, chiedendo che le due società vengano inserite, in quanto attività sinergiche, nella procedura già aperto per Nes. L'Istituto di Vigilanza Compiano conta 126 dipendenti di cui 106 guardie giurate, il resto impiegati, mentre La Sicurezza, specializzata in impianti di allarme, ha 9 tecnici installatori e 3 amministrativi.