Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fumata bianca dopo il colloquio tra i presidenti Zatta e Gavazzi

LA CELTIC SARĄ BIANCOVERDE, TROVATO L'ACCORDO TREVISO-FIR

Il Benetton continuerą, lo staff e la rosa concordati con Brunell


CALVISANO - Sarà ancora Treviso, insieme alle Zebre, a rappresentare l'Italia nella lega celtica. Dopo il fallimento dell'ipotesi Dogi, la franchigia che avrebbe dovuto riunire tutte le principali società venete, si è passati al piano B: ovvero la prosecuzione con la squadra che già nelle scorse quattro stagioni aveva partecipato al campionato italo-britannico. Con l'incontro tra il presidente della Federugby, Alfredo Gavazzi, e quello trevigiano, Amerino Zatta, tenutosi a Calvisano, si chiude, dunque, la telenovela che ha agitato gli appassionati in questi ultimi mesi. I due dirigenti avrebbero trovato un accordo di massima sui vari punti: la Fir, come annunciato, dovrebbe mettere sul piatto un contributo di circa 4 milioni di euro all'anno, mentre al momento  ancora da chiarire lo stanziamento biancoverde (nella passata stagione intorno ai 6 milioni tra club e gruppo Benetton). La conduzione tecnica sarà affidata ad un allenatore italiano (Umberto Casellato?), in accordo con lo staff del cittì azzurro Brunel, mentre come direttore sportivo si parla di Fabio Ongaro o Alessandro Moscardi, due ex Leoni. A Vittorio Munari dovrebbe essere riservato il ruolo di direttore generale della società. Organigramma e rosa dei giocatori saranno comunque definiti in una prossima riunione in programma già domani.

 

Questo il comunicato diffuso dalla Fir al termine dell'incontro tra i presidenti:

Questo Il presidente della FIR Alfredo Gavazzi ha incontrato oggi il Presidente della Benetton Treviso Amerino Zatta per valutare la prosecuzione dell’impegno della Società biancoverde nella competizione attualmente nota come RaboDirect PRO12 per il quadriennio 2014/2018.

Nel corso della riunione, il Presidente Gavazzi ed il Presidente Zatta hanno affrontato, trovando unità di vedute in merito, gli argomenti considerati da FIR di prioritaria importanza quali l’allineamento al sistema di gioco della Squadra Nazionale la necessità di definire insieme alla Società le figure di tecnici, manager ed atleti, l’opportunità di coinvolgere in modo diretto gli assistenti allenatori della Squadra Nazionale con le società di PRO12.

Un nuovo incontro verrà fissato al più presto per iniziare a definire la composizione della rosa e proseguire nel percorso di formazione della nuova franchigia.