Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannati un 45enne di Volpago del Montello e una 40enne brasiliana

RESIDENCE A LUCI ROSSE: INFLITTI SEI ANNI DI CARCERE AI LOCATORI

Per l'accusa avrebbero affittato due appartamenti a trans e squillo


CASTELFRANCO VENETO – (gp) E' arrivato il verdetto per il giro di squillo al residence alle Logge di Castelfranco Veneto. Il tribunale di Treviso, per l'accusa di favoreggiamento della prostituzione, ha inflitto quattro anni di reclusione a un 45enne di Volpago del Montello e due anni di reclusione, pena sospesa, a una 40enne brasiliana, entrambi residenti nella città del Giorgione. I due, secondo la Procura di Treviso, in accordo tra loro tra il novembre del 2009 e il gennaio 2010 avrebbero messo a disposizione di un paio di transessuali e di diverse prostitute due appartamenti siti in piazza Europa Unita, ai civici 5 e 47. Stando alle indagini il via vai di persone che frequentavano quelle stanze a luci rosse avrebbe insospettito alcuni residenti che avrebbero messo in allarme le forze dell'ordine. Scoperto il giro di prostituzione in casa, gli inquirenti sarebbero poi risaliti ai due imputati che, secondo l'accusa, avrebbero concesso gli spazi. Si tratta dello stesso complesso in cui si consumò l'omicidio di Aline, al secolo Mateus Da Silva Ribeiro, il transessuale 24enne soffocato nel gennaio 2009 da Harouna Bance (28enne del Burkina Faso condannato a 16 anni di carcere), si verificò l'incendio dell'agosto 2010 del sexy shop Donna di Kuori, e venne effettuata una lunga serie di controlli dei carabinieri per combattere il fenomeno dell'immigrazione clandestina.