Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Intanto il Comune di Pieve di Soligo chiede un vertice per l'ordine e la sicurezza

ALLARME CRIMINALITÀ: “IN ESTATE VIA AL TEST DI VIDEOSORVEGLIANZA”

Saranno 81 le telecamere accese in tutto l'opitergino-mottense


TREVISO - Il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, interviene in merito ai nuovi eventi di criminalità locale avvenuti sul territorio, come la rapina a mano armata di ieri a Pieve di Soligo e i raid nelle case. “A partire dall’estate, Santa Lucia e Susegana saranno i primi due comuni a testare le telecamere del progetto VI.SO.RE. – dice il presidente Muraro - La sicurezza è valore aggiunto e imprescindibile per una società civile. In un periodo di crisi come questo, dove da una parte la spending review costringe a tagliare personale di polizia e dall’altra la nuova povertà spesso porta ad un’ondata di microcriminalità, è quanto mai necessario che le istituzioni facciano sistema per sostenere il territorio. Il progetto di videosorveglianza vuole essere un esempio di buona prassi inter-istituzionale che parte da un’analisi attenta di dati del territorio. Le videocamere, infatti, spesso sono un deterrente, ma soprattutto sono uno strumento indispensabile a disposizione delle forze dell’ordine per la ricostruzione degli eventi e per l’individuazione di chi delinque”. “Il progetto Vi.SO.RE. fortemente voluto dalla Provincia di Treviso parte, in fase sperimentale, dall'area dell'opitergino-mottense: 81 telecamere in 27 Comuni, progetto da oltre 5 milioni di euro che ha ottenuto fondi ministeriali e regionali, frutto del lavoro di concertazione tra la Provincia stessa e Prefettura, Carabinieri, Guardia di Finanza, Questura, Polizie Locali, Vigili del Fuoco, Comuni. Insomma, il territorio sta facendo la sua parte, unito e compatto– chiude Muraro – ora spetta a Roma dare un segnale forte: invece di continuare a tagliare le risorse umane in capo alle forze dell’ordine rafforzino i presidi territoriali”.