Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Conseguenza di una sentenza che cancella gli sconti a chi denuncia

BOOM AFFITTI IN NERO NELLA MARCA: L'ALLARME LANCIATO DAL SUNIA

Il sindacato degli inquilini prevede decine di casi in provincia


TREVISO - Una nuova impennata di affitti in nero nella Marca. A lanciare l'allarme è il Sunia, il sindacato degli inquilini vicino alla Cgil. Secondo Alessandra Gava, neo responsabile dell'organizzazione, in provincia potrebbero essere diverse decine i casi interessati. Alla base dei timori, una recente sentenza della Corte Costituzionale. Le disposizioni, spiegano dal Sunia, consentivano a chi denunciava un contratto di affitto non registrati di ottenere una locazione a importi molto agevolati (con uno sconto di circa l'80% sul prezzo di mercato), oltre ad imporre sanzioni salate all'affittuario. Ora la Consulta ha dichiarato illegittime queste norme, “rendendo di fatto nulli i contratti stipulati denunciando gli affitti in nero – sottolineano dal sindacato -, esponendo così gli inquilini non solo alla possibilità di divenire abusivi, ma addirittura morosi di tutti i canoni non pagati”.

“E‘ quindi assolutamente necessario – ribadisce Gava - che il Parlamento sani la gravissima situazione di vuoto normativo venutasi a creare nella politica al contrasto dell’evasione fiscale”. Il Sunia torna anche a sollecitare l'utilizzo dell'anagrafe condominiale, che obbliga gli amministratori a raccogliere i dati circa l’utilizzo degli appartamenti, per scovare i contratti in nero.