Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nessun risposta dai vertici di Facebook: resta il mistero del profilo cancellato

IL GIALLO DI MARIANNA: "SPERANZA È FORTE, LE RICERCHE CONTINUANO"

Nuovo vertice in Prefettura, c'è una pista ma è per ora top secret


TREVISO - Cresce l'ottimismo tra gli investigatori che sono impegnati nelle ricerche di Marianna Cendron, la 19enne di Paese scomparsa da oltre un anno e di cui si sono completamente perse le tracce. Ci sarebbe una pista investigativa concreta che per ora è tenuta sotto riserbo: si tratterebbe di una segnalazione piuttosto qualificata che farebbe indirizzare gli sforzi per rintracciare la ragazza. Per ora non hanno dato esito le richieste presentate dai carabinieri e dalla polizia postale al social network Facebook per conoscere il motivo della cancellazione dell'account della giovane. Per ora nulle anche le analisi svolte sul computer di Marianna che la ragazza non utilizzava già da ben prima che lei sparisse, il 27 febbraio del 2013. Per fare il punto sulle indagini oggi si è svolto presso la Prefettura di Treviso un vertice a cui hanno preso parte il comandante dei carabinieri di Montebelluna, Eleonora Spadati, il Suem118, la polizia postale ed alcune associazioni che stanno seguendo da vicino il caso.