Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nessun risposta dai vertici di Facebook: resta il mistero del profilo cancellato

IL GIALLO DI MARIANNA: "SPERANZA È FORTE, LE RICERCHE CONTINUANO"

Nuovo vertice in Prefettura, c'è una pista ma è per ora top secret


TREVISO - Cresce l'ottimismo tra gli investigatori che sono impegnati nelle ricerche di Marianna Cendron, la 19enne di Paese scomparsa da oltre un anno e di cui si sono completamente perse le tracce. Ci sarebbe una pista investigativa concreta che per ora è tenuta sotto riserbo: si tratterebbe di una segnalazione piuttosto qualificata che farebbe indirizzare gli sforzi per rintracciare la ragazza. Per ora non hanno dato esito le richieste presentate dai carabinieri e dalla polizia postale al social network Facebook per conoscere il motivo della cancellazione dell'account della giovane. Per ora nulle anche le analisi svolte sul computer di Marianna che la ragazza non utilizzava già da ben prima che lei sparisse, il 27 febbraio del 2013. Per fare il punto sulle indagini oggi si è svolto presso la Prefettura di Treviso un vertice a cui hanno preso parte il comandante dei carabinieri di Montebelluna, Eleonora Spadati, il Suem118, la polizia postale ed alcune associazioni che stanno seguendo da vicino il caso.