Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oggi alle 20.30al Taliercio si disputa una gara molto delicata

REYER-CREMONA: IN PALIO PUNTI FONDAMENTALI PER I PLAYOFF

Markovski: "Manca Rosselli? Niente scuse", diretta su Veneto Uno


VENEZIA - Stasera alle 20.30 per l'Umana Reyer contro Cremona, al Taliercio, ci sono in palio due punti fondamentali nella corsa verso i playoff. Dopo la sconfitta di Sassari questa è diventata una partita da vincere senza se e senza ma, sulla quale coach Zare Markovski così si esprime. "A parte il fatto che ogni partita la si deve sempre vincere, in questo momento si ha altri pensieri per la testa, come l'assenza di Rosselli, il rendimento dei giocatori e il loro esprimersi nei migliori dei modi: solo così si è a metà dell'opera. A vincere ci penso durante la partita come ho sempre fatto, come contro Sassari e Milano, non voglio che succeda di chiedere scusa per esempio, per l'assenza di Rosselli. Nella cultura sportiva italiana solo chi vince viene rispettato, per gli altri, 'chi se ne frega', perché non c'è l'interesse di rispettare quelli che sono in difficoltà, anzi.”

 

Diretta su Radio Veneto Uno