Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/216: LA CINA ╚ VICINA ANCHE SUL GREEN

A Pechino, lo svedese Bjork supera Otaegui


TREVISO - Ed ecco l’Open di questo Paese fino a ieri tanto lontano da noi, e che oggi, in quanto a Golf e non solo, si sta portando in pole position nel mondo.Il Volvo China Open, torneo dell’European Tour che si avvale dell’organizzazione dell’Asian Tour, si gioca al Topwin...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 23enne veronese, per lesioni ai danni di un 16enne di Salzano, patteggia 20 giorni

ACCOLTELLAMENTO ALLO ZION ROCK CLUB: ALTRI VENTI GIORNI A CANEVA

Per le ferite a Eleonora Friso, una condanna a due anni e otto mesi


CONEGLIANO – (gp) Si è chiusa definitivamente, almeno a livello giudiziario, la vicenda dell'accoltellamento allo Zion Rock Club di Conegliano. Sul banco degli imputati c'era ancora una volta Giorgio Caneva, il 23enne veronese che è già stato condannato in via definitiva a due anni e otto mesi di reclusione (in primo grado era stato condannato a cinque anni) per lesioni gravissime nei confronti di Eleonora Friso, la ragazza padovana di 19 anni (all'epoca dei fatti) che venne accoltellata all'addome all'interno del locale. Quella sera del 21 novembre 2009 però la lama di Caneva, almeno questo sosteneva l'accusa, avrebbe colpito anche un altro ragazzo, Marco Bettio, residente a Salzano e ora 20enne. Una ferita alla schiena, fortunatamente molto meno grave di quella della Friso. Episodio per il quale Giorgio Caneva è tornato in aula difeso dagli avvocati Ernesto De Toni e Massimo Galli Righi e per cui ha ottenuto un patteggiamento a venti giorni di reclusione in continuazione con la precedente sentenza.