Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tour informativo dello Spi Cgil nelle case di riposo della Marca

"NIENTE CERTIFICATI A CASA, PENSIONATI DISORIENTATI"

Barbiero lancia l'allarme per le prossime dichiarazioni dei redditi


TREVISO - “Oltre 200mila pensionati trevigiani dai prossimi giorni saranno alle prese con la dichiarazione dei redditi. A causa della complessità dell’operazione e del mancato invio dei modelli Cud, Obis M (la cosiddetta busta paga del pensionato) e delle altre certificazioni dei redditi da parte dell’Inps, c’è un concreto rischio di disorientamento fiscale”. Così Paolino Barbiero, segretario generale dello SPI CGIL di Treviso, definisce la situazione che vivono oggi gli anziani della Marca.

Il problema, denuncia il sindacato, è dovuta al fatto che, dall'anno scorso, per risparmiare, l'ente previdenziale non invia più a casa via posta i modelli cartacei. “La disposizione dell’Inps, obbligata dai tagli derivanti dalla Spending Review –continua Barbiero – in questo particolare momento di difficoltà ha messo a repentaglio i redditi da pensione, specialmente per la fascia più debole della popolazione anziana, poco informata e spesso impossibilitata a raggiungere gli uffici. Altro che semplificazione – ha tuona Barbiero - in questo totale disorientamento fiscale si rischia l’isolamento dei pensionati, che restano in attesa, oltretutto vana, dei modelli di certificazione”.

Proprio per cercare di prevenire questi problemi, lo Spi Cgil, con i suoi operatori ha avviato un tour di sensibilizzazione nelle case di riposo trevigiane, dove risiedono circa 6mila pensionati.