Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tour informativo dello Spi Cgil nelle case di riposo della Marca

"NIENTE CERTIFICATI A CASA, PENSIONATI DISORIENTATI"

Barbiero lancia l'allarme per le prossime dichiarazioni dei redditi


TREVISO - “Oltre 200mila pensionati trevigiani dai prossimi giorni saranno alle prese con la dichiarazione dei redditi. A causa della complessità dell’operazione e del mancato invio dei modelli Cud, Obis M (la cosiddetta busta paga del pensionato) e delle altre certificazioni dei redditi da parte dell’Inps, c’è un concreto rischio di disorientamento fiscale”. Così Paolino Barbiero, segretario generale dello SPI CGIL di Treviso, definisce la situazione che vivono oggi gli anziani della Marca.

Il problema, denuncia il sindacato, è dovuta al fatto che, dall'anno scorso, per risparmiare, l'ente previdenziale non invia più a casa via posta i modelli cartacei. “La disposizione dell’Inps, obbligata dai tagli derivanti dalla Spending Review –continua Barbiero – in questo particolare momento di difficoltà ha messo a repentaglio i redditi da pensione, specialmente per la fascia più debole della popolazione anziana, poco informata e spesso impossibilitata a raggiungere gli uffici. Altro che semplificazione – ha tuona Barbiero - in questo totale disorientamento fiscale si rischia l’isolamento dei pensionati, che restano in attesa, oltretutto vana, dei modelli di certificazione”.

Proprio per cercare di prevenire questi problemi, lo Spi Cgil, con i suoi operatori ha avviato un tour di sensibilizzazione nelle case di riposo trevigiane, dove risiedono circa 6mila pensionati.