Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, il sindacato di polizia: "Questa è la spending review di Cacciapaglia"

IL COISP ATTACCA IL QUESTORE: "CI HA FATTO SALTARE LA CENA"

Agenti in servizio venerdì dalle 17 alle 23 per il Referendum


TREVISO - Nuovo attacco del sindacato di polizia Coisp nei confronti del Questore di Treviso, Tommaso Cacciapaglia. Questa volta a finire nel mirino del segretario Berardino Cordone è stato il servizio d'ordine di venerdì scorso, in cui alcuni agenti della polizia sono stati impegnati in piazza dei Signori per il comizio sui risultati del referendum “Plebiscito.Eu”. "Gli agenti -sostiene Cordone- sono stati comandati in servizio con turno 17-23 senza avere la possibilità di mangiare. Questa è la spending review del Questore di Treviso Cacciapaglia Tommaso".

"Come si suol dire, al peggio non c’è mai fine -continua Cordone- Il Questore di Treviso, forte di quanto sta ripetendo in questi giorni il Presidente del Consiglio in materia di tagli alla spesa pubblica, ha autoritariamente stabilito che il personale della Questura di Treviso doveva andare al lavoro senza avere la probabilità di cenare. E così li ha tenuti tutti a "dieta" forzata, ben consapevole che il servizio iniziava molto prima dell'apertura della mensa e che quindi poi per ovvie ragioni di ordine pubblico nessuno avrebbe potuto cenare. Nemmeno nell'immaginario più buio, avremmo mai potuto pensare che proprio a Treviso, città all'avanguardia del ricco nord-est, sarebbe arrivato un tale despota, che crede di poter avere diritto anche di vita sul personale a lui assegnato".