Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Per ora nessun "foglio di via", sono tutte new entry rispetto al passato

ACCATTONI: SOLAMENTE CINQUE I MENDICANTI IDENTIFICATI OGGI

In tutto 14 negli ultimi giorni, Grigoletto: "Messaggio recepito"


TREVISO - Un calo delle presenze, ma anche un cambio della guardia tra gli “habitué” dell'accattonaggio trevigiano. E' questo il trend che emerge dai controlli anti accattonaggio effettuati da sabato a oggi da parte della polizia locale di Treviso. Sono quattordici le persone fermate in questi giorni dagli agenti, ma tra di loro non c'è alcun volto noto: non c'era nella giornata di sabato quando la locale ha fermato due persone, né domenica quando ne sono state fermate altre sei o lunedì quando ne è stata fermata una. Oggi, giorno di mercato cittadino, le persone trovate a chiedere l'elemosina sono state cinque, quattro delle quali sono di nazionalità romena e una di etnia nigeriana. Una di loro, un rumeno, è risultata essere destinataria di un provvedimento di allontanamento già in corso. A cambiare, oltre ai volti, sono anche i luoghi dell'elemosina: non più incroci e semafori cittadini, ma luoghi del centro storico più nascosti o comunque più defilati. L'assenza di volti noti ha fatto sì che questa mattina non venisse emesso alcun “foglio di via”, nonostante il provvedimento fosse in vigore proprio da oggi. “Dobbiamo essere prudenti e leggere i dati con la giusta cautela – è il commento dell'assessore alla sicurezza del Comune di Treviso, Roberto Grigoletto – certo è che l'andamento del fenomeno in questi giorni sembra evidenziare due elementi importanti. Il primo che il numero degli accattoni in città sembrerebbe essere più basso; il secondo che i volti dell'accattonaggio a Treviso sembrano essere cambiati. Un cambio che pare confermare, almeno in questa prima fase, che il messaggio di questa lotta ingaggiata con gli altri comuni è stato recepito. Abbiamo ragione di credere che dietro questo fenomeno dell' accattonaggio molesto via sia un'organizzazione che coordina movimenti e personale. La nostra polizia locale comunque non solo continuerà nei controlli, che si terranno principalmente nelle giornate di mercato e nei weekend, ma continuerà a monitorare da vicino i cambiamenti del fenomeno. L'attenzione della polizia locale di Treviso sul fenomeno del racket resta massima”.