Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra un 34enne trevigiano: avrebbe minacciato la ex fidanzata e il suocero

"TI AMMAZZO E POI TI STRAPPO IL CUORE": A GIUDIZIO PER STALKING

La vittima si è costituita parte civile chiedendo un risacimento danni


TREVISO – (gp) Dopo la fine della loro storia d'amore, e della relativa convivenza, avrebbe reso la vita impossibile alla sua ex fidanzata tanto da costringerla a denunciare tutto alle autorità. Dopo essere stato sottoposto a un divieto di avvicinamento alla giovane, un 34enne trevigiano originario del Marocco è stato rinviato a giudizio per stalking, molestie, minacce e ingiurie non solo nei confronti della donna, che si è costituita parte civile con l'avvocato Alessandra Nava, ma anche del suocero. L'uomo, difeso dall'avvocato Luisa Gatto, ha sempre respinto le accuse preferendo non optare per alcun rito alternativo e professare la propria innocenza a dibattimento. Secondo la Procura di Treviso però le prove a carico del 34enne, basate sulla denuncia delle vittime, sarebbero schiaccianti. Dal novembre 2012 (quando la relazione tra i fidanzati venne troncata) al settembre 2013 si sarebbero susseguiti diversi episodi di minacce tutt'altro e persecuzioni tutt'altro che velate: “Ti ammazzo e ti strappo il cuore con le mie mani, non avrai più coraggio di uscire di casa, ti renderò la vita infernale, la pagherai per aver distrutto la vita a mio figlio” sono solo alcune delle frasi che il 34enne avrebbe pronunciato. L'episodio che fece scattare la denuncia, e successivamente il divieto di avvicinamento, è datato 24 settembre 2013: il 34enne avrebbe affiancato l'auto dell'ex fidanzata, le avrebbe sputato contro e poi le avrebbe fatto il segno di volerle tagliare la gola. Comportamenti di cui ora dovrà rispondere di fronte a un giudice.