Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sfilati in aula i primi testi nel procedimento a carico del promotore finanziario

BUCO ALLA CREDIT SUISSE: AL VIA IL PROCESSO A DANIELE VIDOTTO

Il 50enne è chiamato a rispondere di appropriazione indebita e truffa


TREVISO – (gp) Ha ufficialmente preso il via il processo a carico di Daniele Vidotto, il 50enne promotore finanziario denunciato dalla Credit Suisse per cui lavorava, che scoprì l’emissione di assegni tratti dal conto di un ignaro cliente e versati all’azienda che stava ristrutturando la casa dell'imputato in zona Pescheria. Vidotto è finito di fronte al giudice per rispondere delle accuse di appropriazione indebita, truffa e violazione del testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia.

I tre procedimenti distinti che lo vedono imputati sono stati riuniti dal giudice Leonardo Bianco che ha iniziato a sentire i primi testimoni. A fronte di un patteggiamento di 4 mesi dello stesso Vidotto per evasione fiscale, il pm Laura Reale (che ha ereditato il fascicolo dal pm Antonio De Lorenzi che ora lavora a Venezia) ha ritenuto di dover contestare all'imputato anche la recidiva specifica infraquinquennale. Secondo la Procura il promotore finanziario, radiato dall'albo nel luglio dello scorso anno, sarebbe riuscito a intascarsi negli anni oltre quattro milioni di euro distraendoli dai conti dei suoi clienti, in tutto circa una trentina. In realtà Vidotto, visto che molte delle contestazioni sono state archiviate perchè già prescritte, si trova a processo per una cifra che si aggira attorno ai due milioni di euro, e le parti civili sono rimaste soltanto quattro, mentre tutte le altre hanno già avviato una causa civile per cercare di recuperare le somme perse.