Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ufficio immigrazione sottoporrà le loro testimonianze alla Commissione di Gorizia

AI PROFUGHI UN PERMESSO DI SOGGIORNO TEMPORANEO

Oggi trasferiti a Istrana, nei prossimi giorni saranno sentiti in Questura


TREVISO - Si sta completando in queste ore, dopo gli accertamenti sanitari svolti dall'Ulss9, il trasferimento dei 32 profughi dalle sale parrocchiali di Paderno di Ponzano alle destinazioni definite mercoledì dalla Prefettura. Venti profughi saranno ospitati a Ca' Florens, struttura della Caritas di Istrana, in via dei Fiori, quattro alloggeranno presso la Cooperativa "Alternativa" di Vascon di Carbonera, quattro presso la comunita' "Emmaus" di Crocetta del Montello e altrettanti sono stati assegnati alla cooperativa "Una casa per l'Uomo" di Montebelluna. La prossima settimana di loro si occuperà l'ufficio immigrazione della Questura di Treviso (nella foto il dirigente Elisabetta Serrao): i migranti, a gruppi scaglionati, saranno intervistati e il loro racconto sarà sottoposto alla Commissione territoriale di Gorizia che dovrà decidere la concessione dello status di rifugiati. Provvisoriamente gli stranieri saranno muniti di un permesso di soggiorno temporaneo della durata di tre mesi. Finora, dei 40 profughi arrivati nella Marca, ben 8 si sono dati alla macchia: per tutti, attualmente clandestini, resta la possibilità di richiedere asilo politico in qualsiasi provincia italiana.