Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Opitergina a processo per omicidio colposo: disposto ritiro della patente per 6 mesi

INVESTITA E UCCISA A PIAVON: 60ENNE PATTEGGIA DIECI MESI

La vittima era l'ex collaboratrice scolastica Marina Paludet Mariotto


ODERZO – (gp) Dopo aver raggiunto un accordo con il pm Mara De Donà, che ne aveva chiesto il rinvio a giudizio per omicidio colposo, la 60enne di Oderzo M.B. ha chiuso i conti con la giustizia patteggiando dieci mesi di reclusione, pena sospesa. Il gup Silvio Maras, accogliendo la richieste della difesa, ha inoltre disposto per l'imputata il ritiro della patente di guida per sei mesi. La donna era finita sul banco degli imputati perchè ritenuta responsabile dell'incidente, datato 18 agosto 2013, in cui perse la vita la 75enne Marina Paludet Mariotto, collaboratrice scolastica in pensione. Stando alle accuse mosse dalla Procura di Treviso, che ha riconosciuto nel corso delle indagini un concorso di colpa da parte della vittima, Mirella Bergamo mentre si trovava alla guida della sua auto avrebbe investito la 75enne che stava attraversando la strada in bicicletta in prossimità delle strisce pedonali. Un impatto violento che sbalzò la pensionata a terra. Immediati i soccorsi e il trasporto d'urgenza all'ospedale Ca' Foncello di Treviso. Per quattro giorni la vittima venne mantenuta in coma farmacologico e le sue condizioni di salute rimasero stabili fino al crollo del quadro clinico che portò alla morte della 75enne.