Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Zero Branco, banda intercettata dai carabinieri, denunciati tre complici

LADRI DI RAME ALLA "CASAGRANDE": ARRESTATO UN MOLDAVO 37ENNE

Avevano trafugato 300 kg di "oro rosso" e dodici radiatori in ottone


ZERO BRANCO - Ha letteralmente razziato nella notte l'azienda “Casagrande srl” di Zero Branco, in via del Lavoro, rubando 300 kg di rame e dodici radiatori in ottone. Il ladro ed i suoi complici, dopo il colpo, sono stati subito intercettati dai carabinieri ed arrestati per furto aggravato. A finire in manette un moldavo di 37 anni, residente a Mestre che ora si trova ai domiciliari. Una “gazzella” dei militari di Zero Branco aveva notato, verso le 3 di notte in via Meucci, un Mercedes Vito che procedeva a fari spenti lungo via Meucci. Alla guida c'era proprio il 37enne. A bordo dell'auto che seguiva il furgone, una Clio, erano presenti altri tre moldavi, due 43enni ed un 36enne, pregiudicati e residenti nelle province di Padova e Venezia. Per tutti è scattata una denuncia per furto in concorso. A bordo del mezzo sono stati rinvenuti alcuni arnesi da scasso usati. Il rame è stato restituito ai legittimi proprietari.