Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Se la prende anche con i poliziotti: arrestato, sfugge al "foglio di via"

APPREZZAMENTI ALLE PERPETUE, CAOS ALLA CHIESA VOTIVA

Un 37enne importuna collaboratrici della parrocchia e blocca le auto


TREVISO - Si è lasciato andare a pesanti apprezzamenti sul “lato B” di due collaboratrici della parrocchia; ha bloccato i genitori dei bambini del vicino asilo per chiedere l'elemosina, gettandosi sul cofano delle auto; e quando sono arrivati gli agenti ha iniziato a dare in escandescenze.

Ne ha combinate di tutte i colori, venerdì, intorno alle 16, un 37enne davanti al tempio di Santa Maria Ausiliatrice, la Chiesa Votiva. L'uomo, Nicola Pucci, di fatto senza fissa dimora, vive di espedienti ed è ben noto alle forze dell'ordine: ha cominciato ad inseguire i passanti e ha importunato con vari epiteti volgari due signore che aiutano in parrocchia. Al che i frati francescani della chiesa hanno chiamato la polizia, ma l'uomo non si è calmato neppure all'arrivo della Volante: è stato così denunciato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Potrebbe invece scampare il foglio di via per accattonaggio molesto, poiché in tasca gli agenti non hanno trovato nessuna moneta che comprovi la questua. Condannato a sei mesi per direttissima è stato rimesso in libertà.