Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Venezia quasi sempre costretta ad inseguire, inutile la rimonta finale

NIENTE DA FARE NEMMENO AD AVELLINO: REYER KO 82-78

Vujacic limitato a 7 punti, inutili i 25 di un sontuoso Andre Smith


AVELLINO - Il mal di trasferta non se ne vuole andare: la Reyer si ferma anche ad Avellino e la situazione di classifica torna a farsi complicata, anche se resta ai lagunari la differenza canestri. Andre Smith marca il cartellino con una bomba (0-3 al 2'). Al secondo tentativo Cavaliero va a segno dalla lunga e impatta sul 3 pari; la tripla del triestino fa il paio con quelle di Lakovic e Hayes (13-5 al 4'). La Scandone muove bene la palla in attacco, Ivanov sembra aver completamente superato il guaio al ginocchio e si a valere sotto le plance. Il jumper in equilibrio precario di Cavaliero manda su tutte le furie Markovski che è costretto a chiamare il primo time out del match (17-7 al 5'). Venezia ha gia esaurito il bonus falli e la Sidigas ne approfitta. Entra in campo anche Vujacic ma la musica non cambia con i biancoverdi che colpiscono ancora da tre con Hayes. Primi minuti anche per Lee Goldwire (al posto di Cavaliero) che va a prendersi cura di Giachetti. Intanto, nell'ultimo minuto del primo quarto, Vujacic la mette da tre (24-15 al 9') e Smith ne mette 5 consecutivi. Al primo riposo si va con Avellino avanti 26-20. Secondo quarto. Achara esordisce con la maglia dell'Avellino e recupera subito un rimbalzo difensivo. Lo scozzese e Goldwire provano a mettersi in mostra ma è Vujacic a colpire ancora: Venezia si porta a -4 (26-22 al 14'). Prima Thomas, poi Hayes e Ivanov, Avellino riesce a tenersi a distanza da Venezia (32-26 al 17'). La Scandone è con tre piccoli in campo (Lakovic, Goldwire e Foster) e Venezia si porta a -1. A un minuto dall'intervallo lungo arriva il primo canestro di Goldwire ma Venezia con la tripla di Pericolo mette il naso avanti. Alla sirena però Lakovic colpisce ancora da tre e così Avellino chiude in vantaggio la prima metà di gara, 37-36. Terzo quarto. Thomas e Cavaliero aprono le danze nel secondo tempo (45-40 al 23'). Il lungo avellinese è sugli scudi in questa prima parte del terzo quarto (ha già messo a segno 8 punti ed è a quota 16); Markovski chiama timeout. Si ritorna in campo ed è sempre Thomas a fare la voce grossa sotto le plance: il numero 5 avellinese segna subendo fallo (trasformerà anche il libero aggiuntivo) e Avellino vola avanti 56-46 al 28'. All'ultimo riposo si va con Avellino avanti 62-55. Ultimo quarto. Tripla di Goldwire (65-57) in apertura di ultima frazione. Arriva a quota 18 punti Cavaliero dopo l'ennesima bomba della serata ma Avellino va in blackout e Vitucci è costretto a chiamare il minuto di sospensione (70-68 al 35'). La gara si accende. Smith, il migliore di Venezia, è a 4 falli. Lakovic ruba un prezioso pallone proprio dalle mani del connazionale Vujacic per servire dall'altra parte del campo Hayes che vola a canestro per il +5 Avellino. È timeout per Markovski (75-70 al 38'). Nell'ultimo minuto Avellino gioca al limite dei 24" gestendo il cronometro e il gioco, portando così a casa i due punti e la vittoria che mancava da 5 giornate.

 

AVELLINO: Thomas 26, Cavaliero 22

VENEZIA: Smith 25, Vitali 15