Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, grande successo della manifestazione, atleti anche dall'estero

LO SPETTACOLO DEL ROLLER DAY TRIONFO DEI FRATELLI BUGARI

Quasi 300 i partecipanti, tra maratona e mezza maratona


TREVISO - Grande successo della manifestazione che ieri a Treviso ha coinvolto gli assi del pattinaggio di velocità e i funamboli del freestyle. Ai fratelli Bugari la vittoria nella maratona. Una città sui pattini. Da mattina a sera. Di corsa e con la fantasia del freestyle. Roller Day, a Treviso, è stato un grande successo. Quasi 300 partecipanti, tra maratona e mezza maratona, provenienti anche dall’estero, hanno confermato la tradizione di una provincia che sulle rotelle sforna fior di campioni (a partire dalla stelle dell’artistico), ma eccelle pure a livello organizzativo.

Il veloce anello delle prove di corsa (5,2 km da Porta Carlo Alberto a Porta Calvi, con le mura a fare da tribuna naturale per il pubblico) ha incoronato, in apertura di giornata, Lorenzo Mosca (Riviera delle Palme Skating Inline), prevalso in volata nella mezza maratona in 36’25”3. Alle sue spalle, staccati di pochi decimi, Filippo Bacchin (Gs Scaltenigo) e Jacopo Rocco Mazzocchitti (Rolling Pattinatori D. Bosica). Anche se in realtà al terzo posto assoluto si è inserita una donna, Edda Paluzzi, che ha preceduto di poco Sabine Vettorazzo, portacolori della Polisportiva Casier, società organizzatrice dell’evento insieme allo Skating Club 90, e Chiara Gandolfo (Eridania Pattinaggio Cremona).

Nella maratona, dove all’ultimo momento ha dato forfeit a causa di un contrattempo nella preparazione, l’iridato olandese Crispijn Ariens, netto successo di Riccardo Bugari (Pattinatori Sambenedettesi), con Lorenzo Cassioli (Padernese) e Andrea Amabili (Riviera delle Palme Skating Inline) ad occupare gli altri due gradini del podio.

Netta anche la vittoria di Marta Bugari (Pattinatori Sambenedettesi), sorella di Riccardo, nella gara femminile, dove l’argento è andato a Brigida Novello (Gruppo Cosmo Noale) e il bronzo a Irene Nadalini (Padernese).

Roller Day è stata la passerella dei campioni, ma anche la passione di tanta gente per la quale il pattinaggio resta un gioco (magari da vivere con i pattini tradizionali) prima che uno sport. Da qui, il successo della Family Roller, che con l’iridata dell’artistico inline Silvia Marangoni nei panni di testimonial, ha coinvolto circa 150 pattinatori, in maggioranza famiglie e scuole.

Nel pomeriggio, archiviate le gare di velocità, spazio ai funamboli del freestyle: slalom, acrobazie, salti che, nel contesto dei Trofeo nazionale Uisp, hanno lasciato a bocca aperta il pubblico di Piazzale Burchiellati. Poi Roller Day ha dato appuntamento al 2015. Con tanti applausi.

Classifica. Uomini. Maratona: 1. Riccardo Bugari (Pattinatori Sambenedettesi) 1h01’56”7, 2. Lorenzo Cassioli (Padernese) 1h02’19”6, 3. Andrea Amabili (Riviera delle Palme Skating Inline) 1h03’34”1, 4. Matteo Angeletti (Cardano In Line) 1h03’34”7, 5. Paolo Silva (Padernese) 1h03’34”9, 6. Nicola Canella (Body Powerslide) 1h03’34”9.

Mezza maratona: 1. Lorenzo Mosca (Riviera delle Palme) 36’25”3, 2. Filippo Bacchin (Gs Scaltenigo) 36’25”4, 3. Jacopo Rocco Mazzocchitti (Pattinatori Bosica) 36’25”5, 4. Samuel Magnabosco (Pattinaggio Alte Ceccato) 36’25”9, 5.Nicolas Baù (Azzurra Pattinaggio Corsa) 36’28”3, 6. Matteo Bosello (Pattinaggio Rubano) 36’28”4.

Maratona: 1. Marta Bugari (Pattinatori Sambenedettesi) 1h05’59”, 2. Brigida Novello (Gruppo Cosmo Noale) 1h09’38”, 3. Irene Nadalini (Padernese) 1h09’38”4, 4. Anna Giroldi (Skating Club Comina) 1h09’38”9, 5. Sara Rondina (Roller Club Lendinara) 1h09’39”1, 6. Irene Falaschetti (Pattinatori Sambenedettesi) 1h11’28”1.

Mezza maratona: 1. Edda Paluzzi (Pattinatori D. Bosica) 36’25”5, 2. Sabine Vettorazzo (Pol. Casier) 36’27”8, 3. Chiara Gandolfo (Pattinaggio Cremona) 36’28”5, 4. Francesca Dini (Arezzo Roller 2) 36’38”9, 5. Chiara Semenzato (Gruppo Cosmo Noale) 36’42”1, 6. Giorgia Mattioni (Faro Skating Club) 36’42”4.


Galleria fotograficaGalleria fotografica