Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Preganziol, blitz dei carabinieri a casa di un parente, poi la sorpresa

LATITANTE SCOPERTA DURANTE UNA PERQUISIZIONE: ERA IN UN ARMADIO

E' una 38enne originaria dell'Est, aveva 28 diverse identità


PREGANZIOL - Perquisiscono l'abitazione di un uomo di Preganziol e aprendo un armadio della camera da letto scoprono una latitante che stava cercando disperatamente di nascondersi: si trattava di una 38enne, originaria dell'est Europa con un ordine di esecuzione pena a suo carico da parte della Procura di Roma. Questo l'esito di un controllo svolto dai carabinieri di Treviso presso l'abitazione di un parente della donna. Non è stato agevole il compito degli investigatori nell’identificazione della donna. La stessa, infatti, era già stata segnalata con ben 28 “alias” per vari reati. Alla fine è risultato un ordine di esecuzione pena emesso dalla Procura di Roma per una serie di violazioni edilizie commesse nella capitale nel 2008. La giovane è stata condotta presso il carcere di Venezia Giudecca dove dovrà espiarvi la condanna a un anno e quattro mesi di reclusione.