Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/183: IL TROFEO ROLEX SEGNA L'ORA DI PEDRO ORIOL

Lo spagnolo si aggiudica il primo titolo, secondo l'azzurro Gagli


GINEVRA - Tappa appetitosa del Challenge Tour, il Trofeo Rolex, si gioca dal 23 al 26 agosto al Golf Club di Ginevra, a Cologny, in Svizzera. Nasce nel 1921 il Golf Ginevra, con l’appoggio dei funzionari della Società delle Nazioni; ha un debutto modesto, un percorso situato su...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dovrà tornare in patria e non potrà rientrare in città per almeno tre anni

PRIMO FOGLIO DI VIA A TREVISO, "ESPULSA" MENDICANTE ROMENA

Pizzicata dai vigili a San Francesco, era già stata multata 28 volte


TREVISO - Applicato per la prima volta il foglio di via ad un mendicante molesto a Treviso. Destinatario del provvedimento, G. M., una 38enne romena, ufficialmente senza fissa dimora in Italia, anche se, di fatto, risiede a Mestre insieme ad alcuni connazionali. La donna ha già a suo carico, dal 2012 ad oggi, 28 sanzioni per accattonaggio: dopo alcuni giorni di assenza, questa mattina gli agenti della Polizia locale l'hanno sorpresa nuovamente a chiedere l'elemosina davanti alla chiesa di San Francesco, suo solito luogo “di lavoro”. Identificata, in base alle nuove normative, è stata accompagnata in Questura, dove il questore ha emesso nei suoi confronti la misura di allontanamento. La 38enne dunque dovrà rientrare nel suo paese, presentandosi al consolato d'Italia in Romania, per accertare la sua presenza in patria e non potrà tornare a Treviso per tre anni, pena l'arresto e la possibile condanna fino a sei mesi, come conferma il vicesindaco con delega alla Sicurezza, Roberto Grigoletto.

Domani intanto, si terrà a Treviso un nuovo incontro tra i responsabili delle Polizie locali dei capoluoghi veneti, a cui si uniranno anche i rappresentanti di Udine. Obiettivo, rafforzare il coordinamento e mettere a punto strategie comuni per la lotta al racket dell'accattonaggio.