Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un 37enne di Martellago era stato arrestato a settembre dai carabinieri di Scorzč

STANGATO DAL GIUDICE IL TERRORE DELLE LUCCIOLE: 8 ANNI DI CARCERE

Vttime tre prostitute dell'est Europa agganciate lungo il Terraglio


PREGANZIOL – (gp) Nonostante la riduzione di un terzo della pena per il rito abbreviato, è stata comunque una stangata quella rimediata da Danilo Gerardi, 37enne di Martellago finito di fronte al giudice per rispondere di violenza sessuale, sequestro di persona, rapina e tentata rapina. Il gup Umberto Donà lo ha infatti condannato a otto anni di reclusione per la notte di follia di cui si è reso protagonista lo scorso 15 settembre. Le sue vittime sono state tre prostitute, tutte provenienti dall'est Europa e tutte abbordate lungo il Terraglio a Preganziol. Nell'ordine, stando a quanto contestato dalla Procura di Treviso, l'uomo avrebbe avvicinato una lucciola mentre alla guida della sua Volkswagen Polo si trovava in direzione Treviso. Dopo aver concordato la prestazione sessuale, l’avrebbe fatta salire in auto e, una volta appartati, l’avrebbe minacciata con un coltello per farsi dare il denaro. Ma la donna riuscì a fuggire e, complice il buio, fece perdere le sue tracce nelle vie vicine. Sempre sulla stessa strada, una decina di minuti più tardi, Gerardi ne avrebbe agganciata una seconda, sempre con la scusa di concordare una prestazione. Stavolta però il 37enne sarebbe riuscito a farsi consegnare 20 euro, sempre minacciando la lucciola con il coltello, per poi lasciarla andare. Mezz'ora più tardi l'episodio più violento: vittima una ragazza di vent'anni. Secondo i carabinieri di Scorzè, che hanno condotto le indagini, Gerardi avrebbe fatto salire in macchina la prostituta in auto e, utilizzando la stessa tecnica, avrebbe preteso che la giovane gli consegnasse i soldi. Ma la lucciola era senza denaro perché aveva appena iniziato il “turno” e allora l’uomo avrebbe deciso di portarla a Martellago. Qui, in una zona appartata di via Ca’ Nove, l’avrebbe costretta a subire vari atti sessuali: la ragazza avrebbe cercato di sottrarsi ma senza esito. Solo l’intervento dei carabinieri, impegnati in un servizio di controllo del territorio, mise fine a quei terribili minuti.