Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO Il patto a Erbusco nel 2012, raccolti fondi oltre 100mila euro

IL PIANO DI "ALLEANZA": BLITZ IN PIAZZA SAN MARCO CON IL TANKO

Costruito a Casale di Scodosia, pistole e fucili da reperire dai Balcani


BRESCIA - Un piano studiato e messo a punto a Erbusco, in provincia di Brescia, il 26 maggio del 2012: in quell'occasione si riunirono rappresentanti di Brescia Patria, di Veneto Stato, del movimento indipendentista sardo Disubbidienza oltre ad alcuni Serenissimi che agirono nel 1997 in piazza San Marco a Venezia. Nacque così "Alleanza", questo il nome del gruppo disarticolato dalla Procura di Brescia, un'associazione che aveva come fine l'indipendenza veneta attraverso un blitz armato. In un capannone di Casale di Scodosia, nel padovano, venne preparato una sorta di "carro armato", ricavato da una pala cingolata "Fiatallis", che sarebbe stato portato in piazza San Marco per una clamorosa azione dimostrativa del tutto simile a quella del 1997. I vertici di "Alleanza", secondo le indagini, avrebbero utilizzato pistole ed altre armi leggere reperite attraverso la criminalità albanese, coinvolgendo un centinaio di persone. I vertici dell'organizzazione, secondo il piano, avrebbero poi raggiunto una capitale estera, indicendo qui una conferenza stampa con la richiesta di riconoscimento dello stato Veneto alle ambasciate di Serbia e di Svizzera. Gli investigatori scoprirono anche un conto corrente, da oltre 100mila euro, per finanziare l'impresa ed inoltre hanno accertato che gli affiliati comunicavano tra loro attraverso numeri telefonici esteri. Le parole dell'avvocato Alessio Morosin, nominato difensore di Flavio Contin e già legale, per i fatti del 1997, dello stesso Contin, del fratello Cristian.

Galleria fotograficaGalleria fotografica