Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO Il patto a Erbusco nel 2012, raccolti fondi oltre 100mila euro

IL PIANO DI "ALLEANZA": BLITZ IN PIAZZA SAN MARCO CON IL TANKO

Costruito a Casale di Scodosia, pistole e fucili da reperire dai Balcani


BRESCIA - Un piano studiato e messo a punto a Erbusco, in provincia di Brescia, il 26 maggio del 2012: in quell'occasione si riunirono rappresentanti di Brescia Patria, di Veneto Stato, del movimento indipendentista sardo Disubbidienza oltre ad alcuni Serenissimi che agirono nel 1997 in piazza San Marco a Venezia. Nacque così "Alleanza", questo il nome del gruppo disarticolato dalla Procura di Brescia, un'associazione che aveva come fine l'indipendenza veneta attraverso un blitz armato. In un capannone di Casale di Scodosia, nel padovano, venne preparato una sorta di "carro armato", ricavato da una pala cingolata "Fiatallis", che sarebbe stato portato in piazza San Marco per una clamorosa azione dimostrativa del tutto simile a quella del 1997. I vertici di "Alleanza", secondo le indagini, avrebbero utilizzato pistole ed altre armi leggere reperite attraverso la criminalità albanese, coinvolgendo un centinaio di persone. I vertici dell'organizzazione, secondo il piano, avrebbero poi raggiunto una capitale estera, indicendo qui una conferenza stampa con la richiesta di riconoscimento dello stato Veneto alle ambasciate di Serbia e di Svizzera. Gli investigatori scoprirono anche un conto corrente, da oltre 100mila euro, per finanziare l'impresa ed inoltre hanno accertato che gli affiliati comunicavano tra loro attraverso numeri telefonici esteri. Le parole dell'avvocato Alessio Morosin, nominato difensore di Flavio Contin e già legale, per i fatti del 1997, dello stesso Contin, del fratello Cristian.

Galleria fotograficaGalleria fotografica