Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Discredito verso chi da sempre non ha paura a chiederla l'autonomia con forza"

GIANCARLO SCOTTĄ: "GIUSTIZIA AD OROLOGERIA CONTRO I VENETI"

L'europarlamentare: "si vuole imbavagliare la nostra coscienza"


BRUXELLES - "Il vero terrorismo è quello di una giustizia ad orologeria che, a poche ore di distanza dall´approvazione in Commissione affari istituzionali della Regione Veneto di due ordini del giorno sulla possibilità di un referendum per l'autonomia e l'indipendenza della nostra terra fa scattare le manette per 24 cittadini, indagati in realtà addirittura dal 2012. Ora e solo ora che si era messo in moto un processo democratico e legale che risponde ai desideri di milioni di cittadini". Queste le parole dell´On. Giancarlo Scottà, eurodeputato del Gruppo ELD - Lega Nord, a commento della notizia sulle indagini riguardanti 27 indipendentisti, di cui 16 veneti. "Al di là delle responsabilità oggettive, ancora da verificare, dubito fortemente che persone come Franco Rocchetta, da oltre 30 anni in prima linea per i diritti dei Veneti, possano avere anche lontanamente potuto ipotizzare di ricorrere ad azioni di forza. Quello di stamattina non è solo l´arresto di presunti terroristi, ma un segnale che lo Stato Italiano manda al popolo Veneto: guai a voi se pensate di poter fare da soli! La dimostrazione che, seppure intenzioni violente debbano essere condannate, con questo atto, caduto a fagiolo, si vuole imbavagliare la nostra coscienza e le nostre convinzioni. Questo Stato non vuole solo ignorarci, vuole cancellarci". "Ora che moltissimi Veneti, tra cui anche io stesso, si sono espressi a favore dell´indipendenza, ora e solo ora che la Lega Nord ha riconquistato la fiducia dei nostri cittadini, si getta discredito verso chi da sempre quell´autonomia e quell´indipendenza non ha paura a chiederla con forza. Questo è terrorismo psicologico. Anzi, questo è il vero terrorismo".