Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO "Respingiamo i tentativi di far passare i veneti per violenti"

"SI VUOLE DISTOGLIERE L'ATTENZIONE DAL PERCORSO PER L'INDIPENDENZA"

Per Azzano Cantarutti l'inchiesta è "singolare coincidenza" temporale


TREVISO - “Non venga distolta l'attenzione dal percorso pacifico, democratico ed istituzionale avviato per l'indipendenza del Veneto”. Luca Azzano Cantarutti, presidente di Veneti Indipendenti, non nasconde il timore che il clamore degli arresti di alcuni venetisti e dell'inchiesta bresciana possano avere ripercussioni sul processo democratico per creare uno stato veneto indipendente.

Cantarutti ribadisce come questa azione non abbia “alcun bisogno di scorciatoie violente o paramilitari”, ma al tempo stesso sottolinea la “singolare coincidenza” dei provvedimenti restrittivi emessi proprio all'indomani dell'approvazione, nella prima commissione del Consiglio regionale del Veneto, del progetto di legge 342 per indire un referendum sul questo tema. “Respingiamo ogni tentativo di accreditare un'immagine dei Veneti come violenti ed eversivi, frutto di una visione distorta dell'azione indipendentista che trova consensi ogni giorno maggiori”, ribadisce una nota firmata dal presidente di Veneti Indipendenti, insieme a Fabrizio Comencini della Lega Veneta Repubblica, Antonio Guadagnini di Veneto Stato e Stefano Valdegamberi di Futuro Popolare.