Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il presidente: “Non possiamo sostenere noi i disservizi creati dall’orario cadenzato”

TRATTA TREVISO-PORTOGRUARO MOM DA' DISDETTA A TRENITALIA

Impegni non rispettati: utenza in alcune fasce orarie solo su autobus


TREVISO - A seguito di lettere di informativa sui disservizi e diffide rimaste senza esito, il Consiglio di Amministrazione di MOM-Mobilità di Marca, azienda di trasporto pubblico locale della provincia di Treviso, ha scelto di intraprendere l’unica via possibile a tutela non solo degli interessi aziendali, ma soprattutto dell’utenza: l’invio di una lettera di disdetta a Trenitalia Spa e Regione Veneto dell’Accordo di integrazione Modale e Tariffaria sulla tratta Treviso-Portogruaro, in essere dal 3 Maggio 2007. Dal momento dell’introduzione da parte di Trenitalia dell’orario cadenzato, avvenuta a Dicembre 2013, i disservizi per i pendolari sono stati immediati. A causa della soppressione di numerosi treni, l’utenza si è riversata sul trasporto su gomma. “MOM è subentrata al contratto sottoscritto nel 2007 da La Marca per l’integrazione modale e tariffaria su una tratta che, fino a Dicembre 2013 non aveva mai presentato particolari criticità – spiega il Direttore MOM, Giacomo Colladon - Trenitalia ha introdotto il nuovo orario non tenendo in alcun conto le reali esigenze della propria utenza e venendo meno agli accordi contrattuali con la nostra azienda”. MOM contesta in particolare la violazione dell’art.2 in tema di programma di esercizio, in cui Trenitalia era vincolata a comunicare e programmare ogni variazione del servizio sulla linea. Va precisato che l’accordo tra le aziende prevede la possibilità per i pendolari in possesso di regolare titolo di viaggio emesso da Trenitalia di usufruire del servizio di trasporto pubblico locale senza costi aggiuntivi. A fronte dell’impegno per le corse sostitutive, a MOM è riconosciuta una compensazione economica. “Una cifra – puntualizza il Direttore Colladon – che ora è totalmente inadeguata dal momento che l’utenza, in alcune fasce orarie, si è completamente riversata sul servizio autobus. Responsabilmente, e nell’esclusivo interesse dell’utenza, MOM ha attivato tre nuovi turni sulle tratte Oderzo-Treviso, Olmi-Treviso e Ponte di Piave-Motta di Livenza cui si è aggiunto un quarto servizio Treviso-Motta di Livenza. Corse che da mesi rappresentano costi secchi giornalieri per la nostra azienda. Contemporaneamente abbiamo inviato informative e diffide che sono rimaste senza alcuna risposta”.