Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il presidente: “Non possiamo sostenere noi i disservizi creati dall’orario cadenzato”

TRATTA TREVISO-PORTOGRUARO MOM DA' DISDETTA A TRENITALIA

Impegni non rispettati: utenza in alcune fasce orarie solo su autobus


TREVISO - A seguito di lettere di informativa sui disservizi e diffide rimaste senza esito, il Consiglio di Amministrazione di MOM-Mobilità di Marca, azienda di trasporto pubblico locale della provincia di Treviso, ha scelto di intraprendere l’unica via possibile a tutela non solo degli interessi aziendali, ma soprattutto dell’utenza: l’invio di una lettera di disdetta a Trenitalia Spa e Regione Veneto dell’Accordo di integrazione Modale e Tariffaria sulla tratta Treviso-Portogruaro, in essere dal 3 Maggio 2007. Dal momento dell’introduzione da parte di Trenitalia dell’orario cadenzato, avvenuta a Dicembre 2013, i disservizi per i pendolari sono stati immediati. A causa della soppressione di numerosi treni, l’utenza si è riversata sul trasporto su gomma. “MOM è subentrata al contratto sottoscritto nel 2007 da La Marca per l’integrazione modale e tariffaria su una tratta che, fino a Dicembre 2013 non aveva mai presentato particolari criticità – spiega il Direttore MOM, Giacomo Colladon - Trenitalia ha introdotto il nuovo orario non tenendo in alcun conto le reali esigenze della propria utenza e venendo meno agli accordi contrattuali con la nostra azienda”. MOM contesta in particolare la violazione dell’art.2 in tema di programma di esercizio, in cui Trenitalia era vincolata a comunicare e programmare ogni variazione del servizio sulla linea. Va precisato che l’accordo tra le aziende prevede la possibilità per i pendolari in possesso di regolare titolo di viaggio emesso da Trenitalia di usufruire del servizio di trasporto pubblico locale senza costi aggiuntivi. A fronte dell’impegno per le corse sostitutive, a MOM è riconosciuta una compensazione economica. “Una cifra – puntualizza il Direttore Colladon – che ora è totalmente inadeguata dal momento che l’utenza, in alcune fasce orarie, si è completamente riversata sul servizio autobus. Responsabilmente, e nell’esclusivo interesse dell’utenza, MOM ha attivato tre nuovi turni sulle tratte Oderzo-Treviso, Olmi-Treviso e Ponte di Piave-Motta di Livenza cui si è aggiunto un quarto servizio Treviso-Motta di Livenza. Corse che da mesi rappresentano costi secchi giornalieri per la nostra azienda. Contemporaneamente abbiamo inviato informative e diffide che sono rimaste senza alcuna risposta”.