Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderā il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il primo cittadino favorevole all'autonomia: "La Costituzione ci da delle possibilitā"

MANILDO: "L'INDIPENDENTISMO NON Č LA CURA AL DISAGIO DEL TERRITORIO"

"Aldilā degli eccessi, č innagabile il forte disagio di tutto il territorio"


TREVISO - “Penso non sia il momento di commentare le azioni della magistratura. Resta comunque una vicenda grave. La cura alla necessità di una maggiore autonomia del territorio non è l’indipendentismo che anzi credo, nelle sue esasperazioni, debba essere fermato. Il tema del disagio economico e sociale del Veneto deve essere però affrontato. Penso che invece di esasperare le istanze indipendentiste, debbano essere cercate altre strade in grado di condurre ad una maggiore autonomia. La Costituzione, attraverso l’articolo 132, ci da delle possibilità: si può per esempio pensare alla fusione di Regioni esistenti, nel caso del Veneto con il Trentino Alto Adige e il Friuli Venezia Giulia. Aldilà degli eccessi a cui stiamo assistendo, è innagabile il forte disagio di tutto il territorio regionale. Per questo le richieste dei sindaci dei comuni della Marca e dei capoluoghi veneti, sintetizzate nel Manifesto dei sindaci, assumono un valore ancor più rilevante. Più che alla tesi indipendentista guarderei alle proposte dei comuni che a fronte della rinuncia ai trasferimenti statali chiedono piena autonomia finanziaria con Imu e Tasi e totale responsabilità comunale. Questa è l’autonomia che chiediamo. Non è il momento di dividere, ma di trovare delle soluzioni che contemplino da un lato l’unità del nostro paese e dall’altro le crescenti necessità di autonomia dei territori, il tutto ponendoci in un’ottica di relazione virtuosa con l’Europa”.