Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'avvocato dell'elettricista di Casale di Scodosia commenta l'interrogatorio

MOROSIN: "L'INCHIESTA FINIR└ NEL NULLA, FLAVIO CONTIN ╚ SERENO"

Il 71enne aveva preso parte all'assalto al Campanile di San Marco


TREVISO – (gp) Flavio Contin, il 71enne elettricista in pensione di Casale di Scodosia che attualmente si trova agli arresti domiciliari, si è avvalso della facoltà di non rispondere nel corso dell'interrogatorio di garanzia. Una linea difensiva comune agli altri indagati nell'inchiesta della Procura di Brescia che ipotizza il reato di associazione terroristica con finalità di eversione dell'ordinamento democratico. L'avvocato Alessio Morosin, che difende Contin come aveva fatto anche nell'ambito del secondo filone dell'inchiesta (poi conclusosi con un'assoluzione) riguardo all'assalto al Campanile di San Marco del 1997, giudica eccessive le misure cautelari a cui è stato sottoposto non solo il suo assistito, ma anche le altre 23 persone colpite dall'ordinanza firmata dal gip di Brescia. Nessuna richiesta di modifica della misura cautelare e nessuna dichiarazione spontanea è stata resa da Contin. L'avvocato Morosin preferisce infatti studiare nel dettaglio le carte dell'inchiesta e presentare ricorso al tribunale del Riesame nei prossimi giorni.