Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra un 30enne trevigiano accusato di maltrattamenti in famiglia

SCOPRE CHE LA MOGLIE LO TRADISCE E LA PICCHIA: 2 ANNI DI CONDANNA

Dopo l'aggressione sarebbero emersi altri episodi di violenza


TREVISO – (gp) Dopo aver scoperto che i tradimenti della moglie, l'avrebbe picchiata e minacciata di morte. Da quei fatti sarebbero emersi però altri episodi di violenza, che si sarebbero protratti dal 2006 fino a fine 2010 quando l'uomo, leggendo gli sms sul cellulare della compagna, venne a sapere che aveva una relazione con un altro uomo. Finito a processo per l'accusa di maltrattamenti in famiglia, un camionista trevigiano poco più che trentenne, difeso dall'avvocato Daniele Panico, è stato condannato a due anni di reclusione. L'uomo, incensurato, ha potuto così usufruire della sospensione condizionale della pena, che stando alle richieste del pubblico ministero sarebbe dovuta essere più pesante. La storia d'amore tra l'imputato e la vittima, sua coetanea, secondo gli inquirenti sarebbe sempre stata travagliata. Lui, che per lavoro passava anche diversi giorni fuori casa, era sempre stato geloso della bella moglie ma non avrebbe mai alzato le mani. Col passare degli anni però il suo atteggiamento sarebbe cambiato, almeno secondo quanto riferito dall'ex compagna: i litigi insomma si sarebbero susseguiti a cadenza costante. Motivo per cui la donna si sarebbe lasciata andare alle avance di un conoscente, che ben presto sarebbe diventato il suo amante. L'episodio più grave si verificò proprio quando l'imputato la mise con le spalle al muro: scoperto il tradimento avrebbe sfogato tutta la sua rabbia su di lei, prima di andarsene di casa. Da lì scattò la denuncia ed emersero tutto i precedenti episodi di violenza domestica che la donna per anni aveva taciuto.