Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, l'europarlamentare: "E' tranquillo, sereno e in salute"

MARIO BORGHEZIO INCONTRA IN CARCERE FRANCO ROCCHETTA

Presenti anche Marco Marcolin e il consigliere regionale Luca Baggio


TREVISO - Tranquillo, sereno e in salute: cosi' Franco Rocchetta, ex sottosegretario e tra gli arrestati nell'ambito dell'inchiesta di Brescia sul secessionismo, e' stato visto oggi in carcere a Treviso dall'europarlamentare Mario Borghezio, che e' andato a trovarlo con l'on. Marco Marcolin e il consigliere regionale Luca Baggio, tutti della Lega. "Rocchetta e' sereno sulla sua posizione giudiziaria - riferisce Borghezio -, e' fiducioso sulla sua difesa e ha respinto la nostra disponibilita' all'assistenza legale". "Lo abbiamo incontrato nella palestra - ha aggiunto - perche' la sua cella e' a sei posti e lui la divide con carcerati stranieri con i quali, comunque, sta socializzando". "Non si lamenta della situazione e non ci ha dato messaggi di sorta da portare ai familiari - racconta ancora Borghezio -. Inizialmente e' stato un po' freddo, visto i trascorsi infelici nella Lega, ma poi ci ha raccontato il suo percorso negli ultimi 20 anni votato al risvegliare un 'grande popolo'. Poi non voleva piu' lasciarci andar via e nel momento di lasciarlo anche a noi e' venuto il magone". "Fa male - conclude Borghezio - vedere in carcere una persona che vive solo di ideali e che per me e' sempre stato comunque un punto di riferimento". Domani Rocchetta sara' davanti al Gip per l'interrogatorio di garanzia.