Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, l'europarlamentare: "E' tranquillo, sereno e in salute"

MARIO BORGHEZIO INCONTRA IN CARCERE FRANCO ROCCHETTA

Presenti anche Marco Marcolin e il consigliere regionale Luca Baggio


TREVISO - Tranquillo, sereno e in salute: cosi' Franco Rocchetta, ex sottosegretario e tra gli arrestati nell'ambito dell'inchiesta di Brescia sul secessionismo, e' stato visto oggi in carcere a Treviso dall'europarlamentare Mario Borghezio, che e' andato a trovarlo con l'on. Marco Marcolin e il consigliere regionale Luca Baggio, tutti della Lega. "Rocchetta e' sereno sulla sua posizione giudiziaria - riferisce Borghezio -, e' fiducioso sulla sua difesa e ha respinto la nostra disponibilita' all'assistenza legale". "Lo abbiamo incontrato nella palestra - ha aggiunto - perche' la sua cella e' a sei posti e lui la divide con carcerati stranieri con i quali, comunque, sta socializzando". "Non si lamenta della situazione e non ci ha dato messaggi di sorta da portare ai familiari - racconta ancora Borghezio -. Inizialmente e' stato un po' freddo, visto i trascorsi infelici nella Lega, ma poi ci ha raccontato il suo percorso negli ultimi 20 anni votato al risvegliare un 'grande popolo'. Poi non voleva piu' lasciarci andar via e nel momento di lasciarlo anche a noi e' venuto il magone". "Fa male - conclude Borghezio - vedere in carcere una persona che vive solo di ideali e che per me e' sempre stato comunque un punto di riferimento". Domani Rocchetta sara' davanti al Gip per l'interrogatorio di garanzia.