Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, bimbo di 4 anni segregato: soccorso dai vicini che allertano la polizia

VA A LAVORO E LASCIA IL FIGLIO A CASA: MAMMA 49ENNE DENUNCIATA

Impiegata di un ente pubblico si è difesa: "Non trovavo la baby sitter"


TREVISO - Una trevigiana di 49 anni, dipendente di un ente pubblico, e' stata denunciata per abbandono di minore dagli agenti delle volanti della polizia. La donna, stando a quanto accertato, ha lasciato a casa da solo il figlioletto di appena 4 anni. Ad allertare il 113 sono stati i vicini di casa che sentivano dall'appartamento vicino i lamenti del piccolo che piangeva e chiamava la mamma. Gli agenti, giunti sul posto, hanno preso in consegna il piccolo e contattato la madre che si trovava al lavoro. Il padre, noto professionista, era invece fuori citta'. La 49enne si e' giustificata dicendo di non aver trovato una baby sitter per accudire il bimbo. La polizia ha segnalato il caso ai servizi sociali del Comune di Treviso.