Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Castelfranco, blitz con i carabinieri, usavano come base i "Giardini del Sole"

SPACCIAVANO A STUDENTI DI MEDIE E SUPERIORI: QUATTRO IN MANETTE

In cella pusher marocchini, sequestrati oltre 3,5 kg di hashish in ovuli


CASTELFRANCO - Spacciavano hashish ai giovani studenti di medie e superiori di Castelfranco, utilizzando come base il centro commerciale "I giardini del Sole". Quattro marocchini tra i 20 ed i 25 anni, residenti a Castello di Godego, sono stati arrestati dalla squadra mobile di Treviso in un blitz congiunto con i carabinieri di Vittorio Veneto. Sequestrati all'interno dell'abitazione dei pusher oltre 3 kg e mezzo di hashish, suddivisi in 336 ovuli: la droga era nascosta in uno zaino e all'interno di alcuni calzini. Uno dei marocchini ha vissuto per anni a Verona e sarebbe collegato alla banda sgominata dalla squadra mobile di Treviso e dai carabinieri alcune settimane fa con un blitz nel capoluogo scaligero. Tre dei quattro arrestati avevano regolare permesso di soggiorno: figuravano essere dipendenti di una cooperativa in cui pero' non avrebbero mai lavorato. Su questo aspetto l'ufficio immigrazione della Questura di Treviso ha aperto un'indagine. Le parole del capo della squadra mobile di Treviso, Enrico Biasutti e del comandante dei carabinieri di Vittorio Veneto, Giancarlo Carraro.

Galleria fotograficaGalleria fotografica