Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Il tanko? "Non c'era niente di male a vederlo", su Zaia: "Interpreta i Veneti"

LA MOGLIE MARILENA MARIN PUNGE GALAN: "IL RINCRETINITO ╚ LUI"

"Armi? Ho visto finora un tubo con cui giocherebbero anche i bambini"


TREVISO - All'esterno del carcere, in attesa, anche la moglie di Franco Rocchetta, Marilena Marin, giunta presso la casa circondariale di Santa Bona accompagnata dall'avvocato Andrea Arman: non ha potuto, come sperava, vedere il marito. "Gli ho portato un maglione, perché stia caldo -ha detto la Marin- Mi aspetto che la giustizia cominci a lavorare bene. Che esca, speriamo molto presto. Non ho letto l’ordinanza, solo a tratti, perché mi spaventa quando dicono che Franco che ha sempre parlato regolarmente poi è diventato chissà perché un violento perché ha fatto lezioni, come quelle di Spresiano, non credo sia un reato insegnare la storia veneta. In generale c’è il fatto che abbia visto questo carro armato, che lo vedono tutti che è più che altro un giocattolo. Non c’è niente di male a vederlo. Mi colpisce la forza con cui sono intervenuti, l’arresto immediato. Colpito da quella signora da quella signora più giovane di me che faceva la pastasciutta per tutti, donna di cosa, è svenuta quando le sono piombati in casa alle 5 del mattino. Non immaginavo mai di vedere un carabiniere arrestare Franco. Armi? Ho visto finora un tubo con cui giocherebbero anche i bambini. Non conosco gli altri. Tranne Faccia e Contin, persone che non credo siano da armi. Zaia? Interpreti quello che voglioni i veneti. Vedo grandi apprezzamenti verso Franco. Mi stupisce Galan che dice che Franco si è rincretinito, forse si è rincretinito lui in questo caso. Oggi non l’ho potuto ancora vedere Franco. Spero di vederlo la prossima settimana. Anche la guardia carceraria mi ha augurato che Franco esca stasera o la prossima settimana".