Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le speranze di playoff sono legate ad un successo contro i toscani

LA REYER RICEVE PISTOIA: I DUE PUNTI DIVENTANO OBBLIGATORI

Markovski: "Ho Peric con 40 di febbre", diretta su Veneto Uno


VENEZIA - Umana Reyer Venezia oggi alle 18.15 al Taliercio con il bisogno assoluto di ritrovare la strada della vittoria: lo dovrà fare a spese della Giorgio Tesi Group Pistoia, due punti obbligatori se si vogliono ancora coltivare speranze di play off. Così la pensa coach Zare Markovski: "Pistoia è una squadra giovane, atletica, con buone individualità, soprattutto nel quintetto. In panchina c’è gioventù con Cortese ed esperienza con Galanda e Meini. E’ una squadra che va affrontata al massimo. Hanno giocatori particolari come Wanamaker e Daniel che ha fatto la differenza all’andata come Johnson. Non ultimi attenti agli esterni Washington e Gibson. Non è un caso se Pistoia da neopromossa ha fatto il campionato che ha fatto. Il nostro turnover? Peric oggi ha avuto 40 di febbre quindi deciderò solo all’ultimo. Più dell’umore della squadra mi interessa quindi l’aspetto sanitario. Chiaro che come dico sempre per noi c’è solo una partita alla quale pensare: quella che abbiamo davanti. Pensiamo solo a vincere perché quando vinci tutti gli altri risultati sono buoni e metà di quelli sono addirittura ottimi."

 

Diretta su Radio Veneto Uno


Galleria fotograficaGalleria fotografica