Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/187: IN FRIULI IL CAMPIONATO ITALIANO AIGG

Assegnati i tricolori 2017 dei giornalisti


TREVISO - Chiuso con l’ultima gara di Villa d’Este il Challenge Aigg Diavolina 2017 che mi aveva visto con un bel piatto d’argento, è ora la volta del Campionato individuale, che si gioca a Fagagna, al Circolo Golf Udine. Nelle giornate precedenti il Club aveva ospitato il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Critiche della Lega: "Suonati brani sovietici: offesa ai nostri caduti"

CAMPANE A MORTO E POLEMICHE, TREVISO RICORDA LE BOMBE

Tradizionale celebrazione del 7 aprile in piazza dei Signori


TREVISO - I rintocchi della campana della Torre civica alle 13.05, per sette minuti, hanno scandito, come tradizione, la commemorazione ufficiale del 70esimo anniversario del bombardamento del 7 aprile 1944. Subito dopo, per un altro minuto, hanno suonato a morto le campane di tutte le chiese della città. In piazza dei Signori si sono riuniti il sindaco Giovanni Manildo, gran parte della giunta e molti consiglieri comunali di maggioranza e delle minoranza, il prefetto, varie autorità civili e militari, oltre a diversi cittadini, tra cui anche alcuni superstiti di quel tragico evento. In molti hanno notato, però, l'assenza di Giancarlo Gentilini, immancabile alla cerimonia durante i suoi mandati a Ca' Sugana. Il ricordo del bombardamento deve essere mantenuto vivo soprattutto nelle nuove generazioni, ha ribadito il sindaco Manildo.

Consolidato il programma, con le letture di brani da “Il cielo è rosso”, romanzo dedicato proprio all'avvenimento dallo scrittore moglianese Giuseppe Berto, di cui quest'anno ricorre il centenario della nascita. E con musiche e canzoni eseguite dai ragazzi della scuola media Stefanini e dell'istituto musicale Manzato. A questo proposito, la Lega ha criticato la scelta di brani tipici della tradizione russa. Il capogruppo in Consiglio comunale, Sandro Zampese. Poi i giovani studenti hanno liberato in cielo dei palloncini colorati. Presente in piazza anche un gruppo di giovani di Forza Nuova con uno striscione “Treviso non scorda”.



Galleria fotograficaGalleria fotografica