Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il gip di Brescia lo ha scarcerato, accolte le richieste dell'avvocato Luca Pavanetto

"SECESSIONISTI VENETI": LIBERO IL VERONESE ANDREA MENEGHELLI

Venerdì era stata posta agli rresti domiciliari la 26enne erika Pizzo


BRESCIA - (gp) Il Gip di Brescia ha disposto la scarcerazione di Andrea Meneghelli, uno degli arrestati nell'inchiesta della procura di Brescia sui 'secessionisti' veneti. A renderlo noto il legale di Meneghelli, Luca Pavanetto, che difende anche Lucio Chiavegato, leader del movimento "9 dicembre" (ex forconi) nel Veronese, e Corrado Turco, entrambi in carcere a Verona. Secondo Pavanetto, il giudice ha accolto la tesi difensiva secondo cui Meneghelli avrebbe sì idee venetiste ed indipendentiste ma “ben lontane - dice il legale - dall'uso della violenza e delle armi con la sola intenzione di aprire un dibattito ed un confronto politico per il Veneto. In pratica - secondo Pavanetto - Meneghelli ha espresso solo delle libere idee senza commettere alcun reato e in linea con l'Art. 21 della Costituzione sulla libertà di espressione”. Pavanetto si è detto fiducioso anche per gli altri due assistiti, Chiavegato e Turco, che, a suo dire, sarebbero nella stessa posizione. Nel frattempo un'altra 'secessionista', Erika Pizzo, difesa dall'avvocato Luca Azzano Cantarutti, è uscita dal carcere ed è stata posta ai domiciliari. Intanto i legali di Franco Rocchetta, gli avvocati Dal Prà e Pinelli, hanno depositato presso il gip di Brescia la richiesta di revoca della misura di custodia cautelare. Il giudice avrà cinque giorni per sciogliere la riserva.