Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il gip di Brescia lo ha scarcerato, accolte le richieste dell'avvocato Luca Pavanetto

"SECESSIONISTI VENETI": LIBERO IL VERONESE ANDREA MENEGHELLI

Venerdì era stata posta agli rresti domiciliari la 26enne erika Pizzo


BRESCIA - (gp) Il Gip di Brescia ha disposto la scarcerazione di Andrea Meneghelli, uno degli arrestati nell'inchiesta della procura di Brescia sui 'secessionisti' veneti. A renderlo noto il legale di Meneghelli, Luca Pavanetto, che difende anche Lucio Chiavegato, leader del movimento "9 dicembre" (ex forconi) nel Veronese, e Corrado Turco, entrambi in carcere a Verona. Secondo Pavanetto, il giudice ha accolto la tesi difensiva secondo cui Meneghelli avrebbe sì idee venetiste ed indipendentiste ma “ben lontane - dice il legale - dall'uso della violenza e delle armi con la sola intenzione di aprire un dibattito ed un confronto politico per il Veneto. In pratica - secondo Pavanetto - Meneghelli ha espresso solo delle libere idee senza commettere alcun reato e in linea con l'Art. 21 della Costituzione sulla libertà di espressione”. Pavanetto si è detto fiducioso anche per gli altri due assistiti, Chiavegato e Turco, che, a suo dire, sarebbero nella stessa posizione. Nel frattempo un'altra 'secessionista', Erika Pizzo, difesa dall'avvocato Luca Azzano Cantarutti, è uscita dal carcere ed è stata posta ai domiciliari. Intanto i legali di Franco Rocchetta, gli avvocati Dal Prà e Pinelli, hanno depositato presso il gip di Brescia la richiesta di revoca della misura di custodia cautelare. Il giudice avrà cinque giorni per sciogliere la riserva.