Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nuovi residenti o evasori: in questo caso verseranno 5 anni di arretrati

SCOPERTI 1.140 ECO-FANTASMI DELLA RACCOLTA PORTA A PORTA

Contarina individua nei quartieri famiglie ed imprese "sconosciute"


TREVISO - Dopo gli eco-furbi, ora tocca agli eco-fantasmi. Durante i sopralluoghi e le consegne dei bidoncini per la raccolta differenziata, nella cintura urbana (i vari quartieri fuori Mura), gli operatori di Contarina hanno individuato 679 nuclei familiari e 461 uffici, negozi o attività produttive finora “sconosciuti”. In aggiunta alle 25.600 utenze domestiche (su 40.100 dell'intero comune) e alle 2.090 non domestiche già “a ruolo”. Sono già partiti gli accertamenti, incrociando le banche dati dell'anagrafe, per capire se si tratti di nuovi inquilini o residenti da poco stabiliti in quell'immobile e magari ancora non registrati oppure se si è in presenza di “evasori” che hanno eluso il pagamento della tariffa rifiuti. In questo caso, come prevede la legge, a costoro verranno richiesti gli arretrati degli ultimi cinque anni.

Il nuovo sistema di raccolta sta provocando anche un altro effetto collaterale: alcuni cittadini, dalla aree, dove è già cominciato il porta a porta, vanno a gettare le proprie immondizie in altre zone, in cui ancora sopravvivono i cassonetti stradali. Risultato: nelle isole ecologiche superstiti aumentano accumuli di spazzatura e sporcizia. L'amministrazione comunale invita gli abitanti ad evitare sotterfugi poco civici, servendosi piuttosto dell'ecocentro. Ma lancia anche un avvertimento: una task force Contarina- Polizia locale vigilerà sul rispetto delle regole.

La distribuzione del materiale per la nuova raccolta, intanto, procede: nei quartieri è stato coperto il 92% delle famiglie e il 95% degli altri soggetti. Nelle quote mancanti sono compresi soprattutto coloro che non erano in casa al momento della consegna e che ora saranno ricontattati, oltre ad alcuni casi particolari. Ad eccezione di San Zeno, negli altri rioni il porta a porta è cominciato ovunque e, via via, verranno eliminati i vecchi cassonetti. In questi giorni Contarina sta completando la distribuzione anche nella fascia immediatamente fuori Mura, mentre il centro verrà servito entro fine maggio. Da luglio il sistema entrerà a regime per tutta la città.