Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vittorio Veneto, spariti quadri di Jacopo Palma, un Carlevarijs ed un anonino dell''800

MAXI FURTO DI OPERE D'ARTE SPARITO DIPINTO DEL 1595

Blitz dei ladri presso l'abitazione della famiglia Bortot in via Brandolini


VITTORIO VENETO - Misterioso furto di opere d'arte, del valore di circa 35mila euro, la scorsa notte all'interno dell'abitazione della famiglia Bortot, a Vittorio Veneto, in via Brandolini. Ignoti hanno trafugato tre quadri di ingente valore: un dipinto di Jacopo Palma il Giovane risalente al 1595 raffigurante il Doge Mario Mariani, un Carlevarijs che rappresenta il paesaggio di Sacile del 1700 ed un'opera di un pittore anonimo olandese del 1800. Sull'episodio indagano ora i carabinieri di Vittorio Veneto ed il nucleo tutela patrimonio culturale di Venezia che ha già inserito nei propri database le opere. Probabilmente, ipotizzano gli investigatori, si tratta di un furto su commissione. I ladri sono entrati all'interno dell'abitazione verso le 2 di notte, forzando una finestra del salotto. Il padrone di casa, sentiti dei rumori, è sceso ed una volta accesa la luce ha notato i due ladri in fuga e i dipinti mancanti dalle pareti. Il furto non è coperto da assicurazione.