Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vittorio Veneto, spariti quadri di Jacopo Palma, un Carlevarijs ed un anonino dell''800

MAXI FURTO DI OPERE D'ARTE SPARITO DIPINTO DEL 1595

Blitz dei ladri presso l'abitazione della famiglia Bortot in via Brandolini


VITTORIO VENETO - Misterioso furto di opere d'arte, del valore di circa 35mila euro, la scorsa notte all'interno dell'abitazione della famiglia Bortot, a Vittorio Veneto, in via Brandolini. Ignoti hanno trafugato tre quadri di ingente valore: un dipinto di Jacopo Palma il Giovane risalente al 1595 raffigurante il Doge Mario Mariani, un Carlevarijs che rappresenta il paesaggio di Sacile del 1700 ed un'opera di un pittore anonimo olandese del 1800. Sull'episodio indagano ora i carabinieri di Vittorio Veneto ed il nucleo tutela patrimonio culturale di Venezia che ha già inserito nei propri database le opere. Probabilmente, ipotizzano gli investigatori, si tratta di un furto su commissione. I ladri sono entrati all'interno dell'abitazione verso le 2 di notte, forzando una finestra del salotto. Il padrone di casa, sentiti dei rumori, è sceso ed una volta accesa la luce ha notato i due ladri in fuga e i dipinti mancanti dalle pareti. Il furto non è coperto da assicurazione.