Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/187: IN FRIULI IL CAMPIONATO ITALIANO AIGG

Assegnati i tricolori 2017 dei giornalisti


TREVISO - Chiuso con l’ultima gara di Villa d’Este il Challenge Aigg Diavolina 2017 che mi aveva visto con un bel piatto d’argento, è ora la volta del Campionato individuale, che si gioca a Fagagna, al Circolo Golf Udine. Nelle giornate precedenti il Club aveva ospitato il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Castello di Godego, indagine partita dalla segnalazione di un'agenzia di pratiche

RICICLAGGIO DI AUTO RUBATE CON DOCUMENTI FALSI, DUE DENUNCIATI

Scoperti dai carabinieri 35enne vicentino e 54enne di Cadoneghe


CASTELLO DI GODEGO - Il trucco utilizzato per "ripulire" le auto o altri mezzi, frutto di furti o appropriazioni indebite, era sempre lo stesso: venivano radiate dal Pra con documenti falsi e quindi rivendute all'estero. Una tecnica ormai tristemente consueta. A scoprire uno di questi traffici sono stati questa volta i carabinieri di Castelfranco, coordinati dal comandante Gibilisco. Due persone, un 35enne di Vicenza ed un 54enne di Cadoneghe, sono state denunciate per riciclaggio di auto, contraffazione e falsità in scrittura privata, uso di atto falso, sostituzione di persone, truffa e favoreggiamento. Fondamentale per le indagini è stata la pronta segnalazione ai militari di un'agenzia di pratiche auto: è qui che i malviventi hanno tentato nel dicembre del 2013, spacciandosi per incaricati di un'azienda di Padova, di radiare dal Pra una Mercedes, noleggiato dal 35enne e poi fatto sparire, ed un furgone Iveco, rubato a Marina Romea e già trasferito all'estero. A tradire i truffatori è stata in particolare una leggerezza: due documenti presentati avevano la stessa foto ma nominativi diversi. Del 35enne vicentino si era occupata tempo fa anche la trasmissione televisiva “Le Iene” perchè responsabile di centinaia di truffe agli anziani: l'impiegata dell'agenzia lo aveva riconosciuto. Sono in corso indagini per identificare altri complici della banda, certamente più strutturata.