Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Comune vara due bandi per organizzare gli eventi e un "manifesto per la cultura"

TREVISO D'ESTATE: SPETTACOLI, MANIFESTAZIONI E NIENTE AUTO

Il periodo delle rassegne estive banco di prova per la pedonalizzazione


TREVISO - La prossima estate piazze e vie di Treviso si riempiranno di spettacoli e manifestazioni e si svuoteranno di auto. Tra giugno e settembre, in occasione dell'annuale cartellone di eventi culturali, il Comune è pronto ad imprimere un'ulteriore accelerata al progetto di chiudere il centro ai veicoli a motore. “L'Estate Trevigiana sarà il banco di prova della pedonalizzazione”, conferma il vicesindaco Roberto Grigoletto. Il numero due della giunta ribadisce che l'amministrazione non intende lo stop alle auto come fine a se stesso, ma inserito in un progetto complessivo di rivitalizzazione della città che comprenda anche iniziative culturali e a favore delle attività produttive. Per questo lo stesso Grigoletto coordinerà un gruppo di lavoro tra i vari assessorati coinvolti, oltre ad il tavolo allargato alle categorie economiche.

La “rivoluzione culturale” partirà proprio dai prossimi mesi. Ca' Sugana ha lanciato un bando, tramite il quale le associazioni che vorranno essere inserite nel cartellone estivo potranno presentare il loro progetto entro l'11 maggio. Verrà poi stilata una graduatoria, in base alla quale verranno scelti i diversi eventi e, nel caso, assegnati i finanziamenti. Stesso percorso, ma con limite il 15 maggio, per chi intende proporre iniziative per altri periodi o per tutto l'anno. Alla procedura dovranno sottoporsi anche appuntamenti storici come il festival organistico o “Suoni di Marca”. “Vogliamo garantire massima trasparenza ed evitare contributi a pioggia”, spiega l'assessore alla Cultura, Luciano Franchin. Il budget a disposizione verrà definito con l'approvazione del bilancio di previsione, ma, assicurano dall'assessorato, i fondi saranno superiori all'anno scorso (quando peraltro erano pressoché azzerati).

Ed intanto l'assessore annuncia già un primo festival internazionale con lungometraggi dedicati al tema dell'acqua. Le linee guida ispiratrici della programmazione futura sono definite in “Manifesto” in dieci punti, elaborato dall'amministrazione: dall'industria culturale al ruolo del Comune, dall'utilizzo di spazi anche non “canonici” al coinvolgimento dei giovani, dalla relazione con il turismo o con le università, alla maggiore disponibilità del teatro comunale.