Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In aula per rissa 3 giovani dell'estrema destra e 4 del "Coordinamento studentesco"

CALCI E PUGNI ALL'EX CAMUZZI OCCUPATA: IN SETTE A PROCESSO

L'episodio risale al 14 ottobre 2012: rimase ferito Luca Pittino


TREVISO – (gp) A distanza di due anni e mezzo dai fatti (e con un'inchiesta ancora aperta per il reato di lesioni avviata dalla denuncia di uno degli imputati), è approdato in aula il processo per i tafferugli scoppiati il 14 ottobre 2012. Alla sbarra, tutti accusati di rissa in concorso, ci sono tre esponenti del “Coordinamento studentesco” che avevano occupato il bastione di via Roma a due passi dalla stazione delle corriere, e tre giovani simpatizzanti dell'estrema destra trevigiana. Assieme a loro anche il 25enne Luca Pittino, a suo dire estraneo ai due gruppi, che si era recato all'ex Camuzzi per partecipare alla festa che era stata organizzata all'interno dello stabile abbandonato. Proprio l'inchiesta partita da una sua denuncia risulta ancora in fase di indagini: in quell'occasione rimase ferito all'orecchio destro da un sanpietrino lanciatogli mentre si stava allontanando dall'area. Almeno questo quanto sostenuto nella denuncia. Prima di quest'episodio, secondo l'accusa, poco si sarebbe consumata invece la rissa: il giovane aveva riferito di essere stato accerchiato da una dozzina di giovani e di aver lanciato l'allarme risvegliando gli altri occupanti dello stabilimento "Camuzzi". Ne sarebbe nato un inseguimento e una vera e propria zuffa, proseguita poi alla stazione delle corriere, a colpi di bastoni e cinghiate. L'arrivo delle volanti della polizia aveva messo in fuga il gruppo di estrema destra che sarebbe scappato verso ponte San Martino. Le indagini successive ritengono che i responsabili di quell'episodio siano soltanto sette ragazzi, finiti tutti a processo.