Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Opposizione a un decreto penale di condanna per 18 ragazzi del Collettivo

DOPO L'EX TELECOM TOCCA ALL'EX IVA: ZTL ANCORA SOTTO ACCUSA

Il processo per i 4 giorni di occupazione rinviato a marzo del 2015


TREVISO – (gp) Venerdì scorso 25 ragazzi appartenenti al Collettivo Ztl Wake Up erano comparsi di fronte al giudice opporsi al decreto penale di condanna da 300 euro ciascuno firmato dalla magistratura trevigiana in seguito all'occupazione dell'ex Telecom di via Dandolo. A distanza di appena tre giorni, altri 18 ragazzi del Collettivo sono tornati in tribunale per opporsi a un altro decreto penale: stavolta quello relativo all'occupazione degli uffici dell'ex Iva di Castellana. Un blitz durato appena quattro giorni e compiuto agli sgoccioli della campagna elettorale per l'elezione del sindaco di Treviso. Si trattava dell'ennesima occupazione degli esponenti di Ztl Wake Up, dopo quella alla caserma Salsa di Santa Maria del Rovere (con tanto di spettacolo finale di Natalino Balasso), all'ex cinema Edison, all'ex Camuzzi e, appunto, alla sede dell'ex Telecom di via Dandolo, definita dagli stessi “organizzatori” un'azione dimostrativa per rilanciare il dibattito sulla mancanza di spazi per i giovani. Il collettivo aveva intenzione di fermarsi nell'area fino alle elezioni, ripulendola dall'abbandono in cui era lasciata da 10 anni quando venne chiusa dopo un'occupazione del Collettivo Invisibili che ospitò alcuni immigrati. Ci rimase solo quattro giorni, concludendo l'azione con un pranzo sociale in piazza Borsa. Lo stabile è ora di proprietà di una srl in quota pubblico-privata, e il collettivo Ztl aveva aperto le porte abbattendo i mattoni che le muravano.


Galleria fotograficaGalleria fotografica