Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'esponente del governo: "Pronti a fare scelte e assumercene la responsabiltà"

LA MARCA CHIEDE A POLETTI MENO RENDITA E PIU' LAVORO

Il ministro incontra categorie e sindaci alla Tessitura Monti


MASERADA - Semplificare il sistema burocratico e amministrativo, redistribuire il reddito come via d'uscita della crisi, rilanciare gli investimenti delle imprese e della pubblica amministrazione, anche stimolando i finanziamenti bancari. Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ha illustrato la sua ricetta ai rappresentanti degli imprenditori, dei sindacati ed a diversi sindaci della Marca. La riunione organizzata da Floriana Casellato, parlamentare del Pd e primo cittadino di Maserada, si è tenuta in una delle aziende simbolo dell'economia trevigiana, la Tessitura Monti. L'esponente del governo Renzi ha ribadito soprattutto la volontà di attuare provvedimenti concreti, anche compiendo scelte su dove indirizzare le (poche) risorse disponibili. A partire ad esempio dalla cassa integrazione in deroga: inutile cercare di finanziare tutti, i fondi vanno orientati alle regione in cui vi è una reale esigenza.

Concretezza e volontà di decidere molto apprezzata dai rappresentanti delle categorie. Che a loro hanno sollecitato misure concrete. Alessandro Vardanega, presidente di Unindustria, ha esortato a valorizzare la contrattazione aziendale e territoriale. Ad esempio, per definire la possibilità di deroghe al limite del 20% di dipendenti a tempo determinato sul totale degli addetti. Dai sindacati è arrivata la richiesta di sfoltire la pletora di contratti oggi esistenti e, in particolare il segretario provinciale della Cgil, Giacomo Vendrame, ha insistito sull'esigenza di puntare maggiormente sui contratti di solidarietà per stabilizzare i precari. E Franco Lorenzon, leader della Cisl di Treviso Belluno, ha ribadito come sia necessario favorire la produzione di reddito a scapito della rendita: “Nel nostro territorio – ha affermato - ci sono moltissime persone sotto sforzo e non possono più accettare che altre zone o altri soggetti vivano di rendita”. In molti hanno evidenziato come la vera emergenza, ancor più dei giovani disoccupati, siano i licenziati ultracinquantenni. Ecco allora la soluzione suggerita dal sindaco di Arcade, Domenico Presti: utilizzare gli espulsi ai quali mancano pochi anni alla pensione per eseguire piccoli lavori socialmente utili a favore dei comuni.


Galleria fotograficaGalleria fotografica